Abbuffate natalizie? Come rimediare senza rinunciare al piacere di mangiare

Dic 3, 2012
Abbuffate natalizie? Come rimediare senza rinunciare al piacere di mangiare

Tra pranzi, cene e dolci, le abbuffate natalizie sono un problema di tutti. Vediamo come rimediare senza rinunciare al piacere di mangiare.

Tra poco più di tre settimane le nostre tavole saranno imbandite con le migliori pietanze che rendono magico il nostro Natale. Dall’antipasto al dolce, dal vino allo spumante, il pranzo si trasformerà in una vera e propria abbuffata, a danno della linea e soprattutto dell’apparato digerente. È proprio in questo periodo che i disturbi, come acidità di stomaco, gastrite e tanti altri si accentuano.

Un sondaggio ha, infatti, evidenziato che su 1000 italiani, di età compresa tra i 15 e i 64 anni, il 23% soffre di disturbi gastrointestinali derivati dalle grandi abbuffate del periodo natalizio. È bene sapere che, possiamo in qualche modo prevenire questi disturbi seguendo delle semplici regole e qualora questi disturbi dovessero comparire, possiamo combatterli, nei casi meno gravi, senza ricorrere all’uso di medicinali. Si sa che la voglia di assaporare le gustose portate è tanta. Se proprio non riusciamo a resistere, cerchiamo, almeno, di mangiare in modo corretto, cioè lentamente e masticando bene. Questo aiuta a non appesantire troppo il lavoro dell’intestino. Tra una portata e l’altra è consigliabile poi, attendere qualche minuto per dare un po’ di tregua alla nostra mandibola.

Altro fondamentale consiglio, è quello di evitare di mangiare pane, poiché già un piatto di pasta apporta il fabbisogno necessario di carboidrati. Una volta terminato il pranzo si consiglia poi di assumere una tisana a base di liquirizia o foglie di alloro e limone. Nei giorni successivi alle grandi abbuffate fate attenzioni a non esagerare, quindi, evitate di condire la pasta con sughi grassi, usate poco sale, ricordatevi di bere molta acqua e soprattutto di evitare cibi fritti. Infine, preferite sempre cibi con alto contenuto di fibre.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Abbuffate natalizie? Come rimediare senza rinunciare al piacere di mangiare"?