Edizione di mercoledì 19 dicembre 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Aumenti assicurazione RC Auto 2018 in arrivo: cosa si deve sapere

Aumenti assicurazione RC Auto
Aumenti assicurazione RC Auto

Come spesso accade, il nuovo anno porta con sé diversi aumenti. Tra questi, ci sono anche quelli previsti per le assicurazioni RC Auto 2018. Stando a quanto emerso da una recente analisi condotta da Facile.it, la percentuale di italiani che ha causato incidenti stradali nel 2017 è salita del 4,22% e questo significa che la loro tariffa RC Auto verrà aumentata in maniera talvolta sostanziale. Parlando in termini di numeri, oltre un milione e mezzo di italiani vedrà peggiorare la classe di merito, proprio a causa degli incidenti denunciati e in cui hanno colpa diretta.

I dati appena riportati cozzano con quelli rilevati a dicembre 2017, mese nel quale si era registrata una diminuzione dei costi dei premi RC per una percentuale pari al 2,8%. Da quel momento, quindi, la situazione è peggiorata.

Quali sono le regioni in cui questi aumenti si sentiranno di più? Da questo punto di vista, l’Italia è letteralmente spaccata in due, come spesso accade. Da nord a sud, l’Umbria è la regione che più di tutte risentirà di quelli che sono gli aumenti di cui si parla. Questo accadrà perché il 6,22% degli umbri ha denunciato i sinistri che ha causato nel corso dell’anno appena trascorso. Seguono, immediatamente dopo, le seguenti regioni: Liguria (5,67%), Toscana (5,48%). La regione che ha registrato la percentuale più bassa è il Molise (1,53%). Tra le altre regioni, si segnala che in Calabria la percentuale è stata pari all’1,66%, in Puglia è stata del 2,45%.

Come si nota, quindi, la regione che sarà vessata più di tutte dagli aumenti RC auto 2018 sarà l’Umbria, proprio perché qui è stato presentato il maggior numero di denunce per colpa. Al contrario, invece, in Valle d’Aosta si è avuto il più netto calo di denunce di sinistri effettuate. Dei dati che fanno riflettere e che servono a capire l’andamento del settore assicurativo nel corso di questo 2018 appena iniziato.

Se si è curiosi di conoscere chi provoca il maggior numero di incidenti, si devono riportare gli appositi dati che sono stati registrati grazie alla ricerca di Facile.it. È stato riscontrato che sono le donne a provocare il maggior numero di incidenti: qui abbiamo una percentuale pari al 4,77% contro il 3,89% degli uomini. La categoria di medici, infermieri e operatori sanitari rimane quella con un maggiore numero di denunce per sinistri con colpa all’attivo. Nella classifica ci sono, subito dopo, i pensionati (4,99%), seguiti a loro volta dagli insegnanti (4,98%) e molto più indietro si trovano anche ecclesiastici (2,58%) e forze dell’ordine (2,79%).

A questo punto ci si deve domandare come si fronteggia una situazione come quella che si è venuta a creare a causa della crescita del numero delle denunce di sinistri. Di certo, ad oggi, si hanno diverse possibilità per risparmiare sulla polizza RC Auto, dato che sono sorte diverse compagnie che permettono di approfittare di vantaggiose offerte e di decisi sconti. Molte di queste offrono anche la gestione online e questo le rende estremamente comode, dato che è possibile valutare, rinnovare e pagare tutto da casa. Tra queste compagnie di nuova concezione c’è, senza dubbio, Direct Line, leader nel settore assicurativo non solo nel nostro paese, ma in tutta Europa. Il gruppo offre assicurazioni auto e moto, ma non solo. Non molti sono a conoscenza della possibilità di risparmiare ulteriormente su Direct Line grazie ai codici sconto. Ma dove possiamo trovare questi codici sconto? In nostro aiuto troviamo portali specializzati nella diffusione di codici sconto e coupon, ad esempio in questo momento possiamo trovare un codice sconto Direct Line del 5% valido fino al 09 febbraio 2018, inoltre si possono ottenere non pochi vantaggi, sia sul prezzo del premio assicurativo che in altri settori. Ad esempio, ci sono delle promozioni per risparmiare sull’assicurazione auto, ma anche per ottenere dei buoni benzina e degli sconti sulla spesa presso delle catene partner. Queste offerte vengono presentate molto spesso e sono tutte da cogliere al volo!