Berlusconi-Milan: riavvicinamento.

Nov 19, 2012
Berlusconi-Milan: riavvicinamento.

Nella giornata di ieri, il presidente rossonero ha fatto visita alla squadra durante l'allenamento mattutino. Si è intrattenuto per oltre 4 ore. Elogi per Montolivo, Boateng, El Shaarawy.

Berlusconi a Milanello. Non accadeva da oltre un anno (1 ottobre 2011) che il presidente andasse a trovare la squadra. Lo ha fatto nella giornata di ieri, atterrando con un elicottero alle 12.10 e ripartendo dopo ben quattro ore, alle 16.45. Il presidente si è intrattenuto a lungo con la squadra e, come suo solito, ha avuto un atteggiamento tra lo scherzoso e il paterno.

Ha iniziato scherzando sulle pettinature di El Shaarawy e Boateng; quindi il discorso è scivolato su aspetti tattici: <<Mai più la difesa a tre. Abbiamo vinto uno scudetto quando l’abbiamo tolta nelle ultime giornate.>> Il più elogiato, tra i nuovi, è l’ex capitano della Fiorentina, Montolivo: <<Mi ricorda Pirlo. Può giocare al centro del campo.>> Per Silvio, Montolivo è pronto per un ruolo di leader nel futuro. Di lui, piacciono l’intelligenza, la parlantina corretta e l’equilibrio, oltre che le sue doti tecniche. Non sono mancate, ovviamente, parole nei confronti del tecnico Allegri: <<Se non avessi avuto fiducia in Allegri, lo avrei già mandato via. Con me, è successo solo due volte di sostituire un tecnico a stagione in corso. Allegri ha la mia massima stima, è una brava persona, oltre che un buon tecnico.>> Infine, ha rassicurato i tifosi rossoneri, circa il suo “impegno” per il club: <<Non ho più compiti istituzionali, tornerò ad essere più vicino alla squadra, me lo hanno chiesto anche Galliani e Tassotti. I cinesi entreranno solo come sponsor.>>

Cosa ne pensi di "Berlusconi-Milan: riavvicinamento."?