Edizione di giovedì 21 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Calciomercato Milan, per Kakà non c’è ritorno

La sonante vittoria contro il Chievo ed il buon pareggio ottenuto in Champions League con il Malaga sembrano aver portato serenità in casa Milan. Tra i rossoneri ora si respira un’aria diversa rispetto a qualche settimana fa. Il ritorno al goal di Pato è stato visto come un altro segnale positivo in vista di una rinascita del brasiliano. Se il giovane bomber riuscisse davvero a superare tutti i suoi infortuni sarebbe il jolly che Allegri potrebbe giocare nella rimonta in campionato.

Intanto, in vista della riapertura del calciomercato di gennaio, non si placano le voci di possibili nuovi arrivi in casa rossonera, con i tifosi che continuano a sognare un possibile ritorno di Kakà. Il fantasista verdeoro anche in questa stagione si trova ai margini del progetto Real Madrid. Mourinho non lo considera un titolare e di certo non si dispererebbe in caso di una sua cessione. Il problema fondamentale e finora insormontabile resta però l’ingaggio del brasiliano.

A questo proposito l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha detto: “Guadagna troppo e da noi non può tornare, non ci sono le condizioni economiche per riprenderlo”. Il massimo dirigente rossonero ha anche parlato della nuova politica di mercato del Milan in questo modo: “Dobbiamo potenziare il settore giovanile per creare dei campioni. Franco Baresi è cresciuto qui, Mauro Tassotti è arrivato al Milan a 20 anni, poi ci sono stati i vari Maldini, Galli, Evani, Costacurta e altri, tutta gente che ha segnato un ciclo incredibile di vittorie. Dobbiamo ricreare questa base”.