Calciomercato Milan, per Kakà non c’è ritorno

Nov 13, 2012
4
Calciomercato Milan, per Kakà non c’è ritorno

Il calciomercato del Milan di gennaio ci dà una certezza: Galliani ha definitivamente chiuso le porte ad un ritorno di Kakà.

La sonante vittoria contro il Chievo ed il buon pareggio ottenuto in Champions League con il Malaga sembrano aver portato serenità in casa Milan. Tra i rossoneri ora si respira un’aria diversa rispetto a qualche settimana fa. Il ritorno al goal di Pato è stato visto come un altro segnale positivo in vista di una rinascita del brasiliano. Se il giovane bomber riuscisse davvero a superare tutti i suoi infortuni sarebbe il jolly che Allegri potrebbe giocare nella rimonta in campionato.

Intanto, in vista della riapertura del calciomercato di gennaio, non si placano le voci di possibili nuovi arrivi in casa rossonera, con i tifosi che continuano a sognare un possibile ritorno di Kakà. Il fantasista verdeoro anche in questa stagione si trova ai margini del progetto Real Madrid. Mourinho non lo considera un titolare e di certo non si dispererebbe in caso di una sua cessione. Il problema fondamentale e finora insormontabile resta però l’ingaggio del brasiliano.

A questo proposito l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha detto: “Guadagna troppo e da noi non può tornare, non ci sono le condizioni economiche per riprenderlo”. Il massimo dirigente rossonero ha anche parlato della nuova politica di mercato del Milan in questo modo: “Dobbiamo potenziare il settore giovanile per creare dei campioni. Franco Baresi è cresciuto qui, Mauro Tassotti è arrivato al Milan a 20 anni, poi ci sono stati i vari Maldini, Galli, Evani, Costacurta e altri, tutta gente che ha segnato un ciclo incredibile di vittorie. Dobbiamo ricreare questa base”.

Vota questo articolo!

Comments:

  1. Secondo me, per Kakà, non c’è più spazio al Milan. Sarebbe come una “minestra scaldata”, tipo Lippi in Nazionale per intenderci. Tanto meglio che trovi un’altra sistemazione se decidesse di andare via dal Real, ma non il Milan (forse addirittura non l’Italia).

  2. Ci manca solo che torni un ex calciatore!!!!!!!! Stia pure dov’è !!!!!! A raccattare l’elemosina sulle panchine del Bernabeu!!!!!!!!!! Al Milan servono calciatori VERI e non i DILETTANTI che ci stanno adesso!!!!!!!

  3. E’ VERO CHE LA SITUAZIONE ECONOMICA E’ MOLTO CRITICA MA E’ PUR VERO CHE NON SIAMO PIU’ CAPACI DI PROGRAMMARE GLI ACQUISTI. A ME SEMBRA DI TORNARE AI TEMPI DI BUTICCHI ECC. SOPRATTUTTO DA QUANDO IL PRESIDENTE SILVIO SI OCCUPA DEI PROBLEMI DEGLI ITALIANI.
    CARO SILVIO IL MILAN E’ TROPPO IMPORTANTE PER TUTTI NOI. TI RINGRAZIAMO PER TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO E TI SI RICONOSCE L’INTELLIGENZA, ANCHE CALCISTICA, DI AVER PORTATO IL MILAN SUL TETTO DEL MONDO. EFFETTIVAMENTE CI HAI FATTO SOGNARE PER 25 ANNI. RITENGO CORRETTO PASSARE LA MANO O INDIVIDUARE ALTRI PERSONAGGI (MA CON LA TUA VOGLIA DI MILAN) SE I COSTI NON SONO PIU’ SOPPORTABILI.
    GRAZIE SILVIO PER QUANTO HAI FATTO PER NOI MILANISTI E PER NOI ITALIANI.
    COSIMO.

  4. A mio parere un ritorno di Kakà non sarebbe cosa auspicabile neanche per i tifosi della squadra rossonera in quanto si trattarebbe in piena regola di una “minestra riscaldata” piena di incognite. Il Milan già ha Pato che, con i suoi infortuni, risulta essere spesso un punto interrogativo nella stagione rossonera aggiungere al “Papero” anche Kakà, che negli ultimi anni soffre degli stessi infortuni, mi sembrerebbe alquanto autolesionistico a maggior ragione in relazione ai costi dell’operazione.

Cosa ne pensi di "Calciomercato Milan, per Kakà non c’è ritorno"?