Come fare un’acqua da risciacquo per capelli

Apr 3, 2013
Come fare un’acqua da risciacquo per capelli

Risciacquare in maniera corretta i capelli è una cosa importante per averli sani e con un colore brillante

capelli

Dopo aver fatto lo shampoo è buona abitudine utilizzare una soluzione come ultimo risciacquo. Non tutti sanno che questo è un metodo molto efficace per eliminare il calcare presente nell’acqua che depositandosi sui capelli li rende opachi e spenti. Per realizzare la soluzione ci bastano pochi ingredienti. Il metodo migliore è quello di utilizzare una bacinella di acqua tiepida con qualche cucchiaio di aceto di mele.

La proporzione è: un cucchiaio di aceto per 500ml d’acqua. L’aceto di mele si trova facilmente in commercio nei supermercati, nonostante il forte odore iniziale, una volta diluito con l’acqua lascerà i vostri capelli delicatamente profumati e lucidi. Se invece i vostri capelli sono tendenti al grasso, potete sostituire l’aceto di mele con il succo di un limone, dalle proprietà purificanti. Se avete i capelli chiari dalle sfumature bionde potete preparare l’acqua di risciacquo facendo un decotto con due cucchiai di camomilla e a questo, dopo averlo filtrato, aggiungere il succo di un limone.

Per chi invece ha i capelli rossi, l’ultimo risciacquo si può fare con un decotto di the aggiunto a circa 500ml di acqua. Per chi invece ha problemi di forfora, consigliamo un decotto di timo fatto seguendo la ricetta precedente. Infine per le brune consigliamo una semplice ricetta che consiste nel far bollire in un litro d’acqua qualche foglia di alloro, filtrare e utilizzare fredda. Per un buon risultato ricordiamo che l’acqua non deve essere calda ma tiepida, con tendenza al freddo, poiché l’acqua fredda chiude le squame del capello restituendo la naturale lucentezza altrimenti opacizzata dal calcare.

Cosa ne pensi di "Come fare un’acqua da risciacquo per capelli"?