Edizione di domenica 24 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come Risparmiare nell’uso del Condizionatore

Combattere il caldo, in estate, è una dura lotta. Uno degli strumenti più utili in tal senso è il condizionatore. Ma non bisogna stupirsi se, a fine estate, ci si ritrova con delle bollette particolarmente salate da dover pagare.

Molto di questo problema è legato al fatto che il condizionatore si usa in maniera sbagliata, ecco alcuni consigli utili per quest’estate.

  • Sceglierlo solo come ultima possibilità. Prima di accendere un condizionatore bisognerebbe pensare a soluzioni alternative, come accendere un ventilatore o aprire le finestre (soluzione particolarmente utile se si abita in un appartamento ai piani alti). Il ventilatore consuma fino a 15 volte di meno rispetto ad un condizionatore, e i risparmi sulla bolletta si sentono.
  • Abbassare la temperatura delle stanze. Se proprio non riuscite a farcela con il ventilatore o aprendo le finestre, allora cercate di abbassare il più possibile la temperatura delle stanze prima di accendere il condizionatore, in questo modo potrete farlo lavorare di meno (con un certo risparmio in bolletta). L’ideale sarebbe che la temperatura esterna non sia maggiore di 8° rispetto a quella interna.
  • Attenzione al getto d’aria. Da un punto di vista della salute è importante che il getto d’aria del condizionatore non sia direttamente puntato all’utilizzatore, fa male (anche alle ossa).
  • Il condizionatore di notte non andrebbe usato. Nel corso delle ore buie il corpo ha bisogno di un’altra temperatura rispetto a quella di cui necessita il giorno. Per questo motivo i condizionatori moderni hanno inclusa la funzione “sleep”, che regola il getto e la potenza dell’aria nel corso della notte.
  • Tenere i filtri puliti. Se vedete che il condizionatore va sotto sforzo, in maniera particolare nelle ore più calde del giorno (verso mezzogiorno o l’una, ad esempio), potrebbe essere necessario pulire i filtri. Così si ridurrebbe il consumo avendo sempre la stessa temperatura.

Se volete, potete aggiungere nei commenti anche i vostri consigli 🙂