Edizione di lunedì 18 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come sarà la scuola del futuro?

bimbi a scuola

bimbi a scuola

Diverse sono le scuole nelle quali tutto questo è realtà e quotidianità. Ne è un esempio una scuola di Brindisi, l’Itis Majorana, conosciuta ai più poiché rappresenta la sede della prima visita ufficiale dell’attuale Ministro della Pubblica Istruzione, Profumo, il successore della contestatissima Gelmini.

In questo istituto scolastico sono gli stessi insegnanti che redigono i libri di testo che vengono poi venduti agli studenti al modico costo di 5 euro l’uno, permettendo così non soltanto un elevato risparmio in termini di costo dei libri, ma anche un aggiornamento costante dei manuali. Altra caratteristica è l’utilizzo degli ebook, dei libri scaricabili direttamente da internet, sul proprio pc o tablet, spesso a costo zero.

Ovviamente si tratta di una cultura e un’informazione opensource, dunque aperta a tutti, anche a coloro i quali dispongono di un reddito piuttosto basso. Ciò comporta, dunque, un abbattimento di quello che in ambito informatico viene chiamato digital divide per riferirsi al divario digitale che c’è tra chi non possiede una connessione internet e chi ne può usifruire. Si spera ora che la scuola diventi pian piano una fucina per giovani imprenditori che si inventano nuove startup nel settore della tecnologia e dell’innovazione.