Edizione di sabato 19 gennaio 2019 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Concorso DSGA: pubblicato il bando

Nuova opportunità di lavoro per chi nel 2019 vuole entrare a far parte dell’organico scolastico. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre 2018 il bando per la selezione di 2.004 DSGA, i Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi operanti nelle scuole italiane di ogni ordine e grado.

Il bando era atteso da oltre vent’anni e servirà a coprire i posti che risulteranno vacanti negli anni scolastici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021. Tutti i dettagli sono consultabili sul sito del MIUR, alla sezione “Concorso DSGA” raggiungibile dalla pagina “Mondo MIUR”.

Concorso DSGA: iscrizione, scadenze e prove

Forniamo di seguito alcuni dettagli utili a chi volesse partecipare al concorso. È possibile iscriversi da ieri (28 dicembre 2019) fino al 28 gennaio 2019 compreso. Ciò va fatto tramite l’applicativo POLIS, raggiungibile dal sito del MIUR.

Le prove saranno 3 o 4, a seconda del numero di iscritti. Infatti, qualora a livello regionale il numero dei partecipanti sarà di almeno 4 volte superiore rispetto a quello dei posti disponibili, ne sarà prevista una denominata “preselettiva“. Questa sarà uguale in tutta Italia e durerà 100 minuti. Anche le domande a cui rispondere saranno 100, e tratteranno degli argomenti previsti dal bando. Il punteggio sarà così assegnato: 1 punto per ogni risposta esatta, 0 punti per ogni risposta errata o non data. Il proprio risultato sarà visionabile direttamente al termine della prova (che sarà svolta al computer) e il numero dei vincitori sarà pari a tre volte quello dei posti messi a disposizione su base regionale.

Chi supera la preselettiva dovrà poi superare altre due prove scritte, entrambe della durata di 3 ore. La prima prova sarà costitiuta da 6 domande a risposta aperta, la seconda da un caso teorico-pratico da risolvere in base a quanto previsto dal bando. Entrambe le prove saranno valutate da un’apposita commissione, che potrà conferire a ognuna un punteggio compreso fra 0 e 30. Per accedere alla prova orale, bisognerà aver maturato un punteggio di almeno 21/30 in entrambe le prove.

Conclude la selezione, appunto, la prova orale. Questa è volta ad accertare le conoscenze professionali del candidato o della candidata, unitamente a quelle informatiche e di lingua inglese. Anche in questo caso il massimo voto ottenibile è 30, il minimo per essere ammessi in graduatoria 21.