Conte e il 2012 da record: “Abbiamo ancora fame!”

Dic 27, 2012
Conte e il 2012 da record: “Abbiamo ancora fame!”

In un'intervista rilasciata a Sky Sport 24, l'allenatore della Juventus, Antonio Conte, traccia il bilancio di un 2012 da assoluto dominatore, almeno in Italia.

antonio-conte

Conte e il 2012 da record, come i 94 punti collezionati dalla sua Juventus in questo anno solare (meglio anche della Juve di Capello), condito dalla vittoria dello scudetto e dal passaggio del turno in Champions League da primo in classifica (eliminando i campioni in carica del Chelsea).

Queste le parole dell’allenatore bianconero: <<Ho dei calciatori speciali che fanno cose speciali. Anche io non so se avrei trovato in spazio in un centrocampo con Vidal, Pirlo e Marchisio. Questa squadra è tornata a vincere perché ha un progetto. Abbiamo messo delle fondamenta enormi e, nonostante tutto, abbiamo ancora tanta voglia di stupire.>> Non poteva mancare un riferimento ai mesi di squalifica: <<Credo di essere più forte ora. Sono anche vicino a Cannavaro, a Grava e a tutto il Napoli: bisogna punire chi ha sbagliato, non chi non denuncia determinate cose.>> Qualche parola anche sul mestiere dell’allenatore: <<E’ un mestiere molto duro. Devi essere preparato in tutto: tecnica, tattica, nei rapporti con i giocatori, con la società, con i media. Bisogna studiare continuamente.>>

Infine, la chiusura è rivolta al calciomercato: <<La squadra non cambierà molto a gennaio, faremo solo delle operazioni intelligenti. In questo momento non possiamo permetterci giocatori da 40-45 milioni, ma arriverà presto anche questo momento.>>

Cosa ne pensi di "Conte e il 2012 da record: “Abbiamo ancora fame!”"?