E’ arrivata la primavera, meglio controllare lo stato delle gomme

Apr 7, 2016
E’ arrivata la primavera, meglio controllare lo stato delle gomme

Viaggiare in sicurezza è fondamentale e gli pneumatici sono fondamentali da questo punto di vista. Ora che è arrivata la primavera, è il momento ideale per prendersi cura delle gomme.

Non solo pressione e usura: da metà aprile tornano sulle strade le gomme estive, e dunque gli automobilisti devono prestare attenzione anche alla tipologia di pneumatici che montano sulla propria vettura. Ecco alcuni consigli per chi deve procedere al cambio di stagione.

Molto si discute dell’utilità del cambio stagionale di pneumatici, una pratica che da tempo le associazioni di categoria provano a promuovere per limitare i rischi della guida in condizioni atmosferiche disagevoli. I mesi di novembre e aprile sono quelli in cui si concentra maggiormente l’attenzione, perché è in questo periodo che ha vigore l’obbligo di circolazione con gomme termiche in caso di fenomeni come nevicate o strade gelate.

Questo significa, dunque, che a breve ci troveremo a uno degli snodi più importanti dell’anno dei motori, ovvero il passaggio alle coperture adatte al caldo.

Meglio farsi trovare preparati

Oltre ai consigli sempre validi in ogni fase dell’anno, e ovvero controllare accuratamente il gonfiaggio e lo stato di usura delle proprie ruote, da metà aprile bisogna insomma riporre in garage le coperture per il freddo e rispolverare quelle adatte al nuovo clima, oppure apprestarsi ad acquistare un nuovo treno per mettersi al riparo da qualsiasi imprevisto, assecondando il detto “chi più spende, meno spende”.

In questa ricerca, il portale Euroimport Pneumatici arriva in sostegno degli automobilisti che vogliono combinare i vantaggi di un prodotto di qualità con costi non eccessivi, confermandosi come leader in Italia nella vendita di gomme al prezzo più basso.

E per chi si trovasse in difficoltà con le oltre 150 marche e 25mila modelli proposti dall’azienda torinese, ecco alcune notizie interessanti che riguardano le gomme Hankook, uno dei produttori più affidabili del mercato.

Il consiglio indipendente

Ci basiamo direttamente sui risultati dei test indipendenti condotti da riviste ed enti specializzati per confrontare le ultime novità offerte dai vari brand, e in particolare quello del magazine tedesco Auto Bild, che ha portato su strada ben 52 differenti concorrenti nella misura 185/60 R15 H.

Il pneumatico estivo Hankook Kinergy Eco K425 ha conquistato la seconda posizione assoluta e un giudizio complessivo di “esemplare”, grazie alle prestazioni equilibrate e positive in tutte le varie fasi del test, a cominciare dalla prova di distanza di frenata su bagnato e asciutto fino ad arrivare all’handling su fondo asciutto e bagnato e ai livelli di comfort e bassa resistenza al rotolamento (un fattore, questo, che comporta un risparmio sul consumo di carburante).

Più di recente, è stata la Ace (associazione Auto Club Europa, sempre di base in Germania) a valutare con “molto efficace” questo stesso pneumatico, sottolineandone in particolare il buon comportamento sull’asciutto, così come giudizio simile è stato emesso dalle prove di ADAC-TCS-ÖAMTC, durante le quali la gomma ha ben risposto nelle discipline relative alla sicurezza.

CAMBIAMO SEGMENTO.

Torniamo ancora ai test di Auto Bild, ma questa volta segnaliamo quello relativo agli pneumatici per auto sportive (nelle dimensioni 255/35 R19 e indice di velocità Y): in questo segmento trionfa proprio un modello proposto da Hankook, il Ventus S1, che ha ottenuto il certificato di gomma “esemplare”, merito soprattutto di performance equilibrate e una buona risposta della frenata sul bagnato. L’azienda coreana ha ampliato la sua gamma anche agli pneumatici UHP, campo nel quale svetta il Ventus S1 evo², che sin dagli esordi è stato presentato come prodotto di eccellenza: ebbene, ancora una volta le rilevazioni effettuate nel corso dei test indipendenti hanno confermato le caratteristiche annunciate e promesse dalla casa produttrice, e in particolare la rivista Auto Zeitung ha valutato con un giudizio complessivo di “molto consigliato” questa gomma. I punti di forza riscontrati sono la tenuta laterale su fondo bagnato e la silenziosità generale, mentre tra gli elementi più critici è stata segnalata la frenata su bagnato.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "E’ arrivata la primavera, meglio controllare lo stato delle gomme"?