Edizione di sabato 23 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Fine Calendario Maya, ecco la verità

fine-calendario-maya

Oggi è il giorno della fine calendario Maya, il famoso 21 dicembre 2012. In realtà, nonostante le tante profezie che dichiarerebbero una presunta fine del mondo, questo antico e sensazionale popolo non aveva previsto la fine della nostra terra, bensì semplicemente la fine di un ciclo del calendario Maya e l’inizio di una nuova fase dello stesso, un po’ come da noi ogni anno finisce con il 31 dicembre e ne inizia uno nuovo con il 1° gennaio.

Perché il 21 dicembre 2012 è così importante nella cultura Maya? Oggi è esattamente il giorno in cui finisce il “Lungo Computo”, ovvero un calendario che non conta il tempo ma la data di nascita della popolazione Maya. Oltre ad esso, i Maya avevano un calendario Tzolkin, che durava 260 giorni ed era usato per scopi religiosi, ed un calendario Haab, che invece durava 360 giorni più cinque giorni fuori dal tempo.

Per tranquillizzare la popolazione è intervenuta anche la NASA, che ha detto che non sono previste, per oggi, dei pericoli di sorta per il nostro pianeta: nessun evento catastrofico, nessun asteroide in rotta di collisione, insomma, nulla di nulla. Se non sei convinto, puoi leggere anche i 7 motivi per cui il mondo non finirà.

Il 21 dicembre 2012 è festeggiato anche da Google con un Doodle dedicato a questa popolazione e alla profezia relativa alla fine calendario Maya.

end_of_the_mayan_calendar-993005-hp