Giovani a rischio tanoressia: rischi dell’esposizione al sole

Mag 4, 2013
Giovani a rischio tanoressia: rischi dell’esposizione al sole

Attenzione ai rischi dell'esposizione al sole o dei lettini abbronzanti

esposizione-sole

La bella stagione è ormai arrivata e i più fortunati sono già alle prese con le prime timide tintarelle. A questo proposito però c’è da fare una riflessione: non tutti conoscono i rischi di una scorretta esposizione ai raggi solari o peggio ai lettini abbronzanti. È quello che denuncia uno studio italiano condotto dal professor Monfregola, Direttore della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia e dalla dottoressa Fabbrocini, docente di dermatologia e venereologia presso l’Università Federico II di Napoli.

A sottovalutare i rischi o peggio a non saperli sono soprattutto i giovani. L’indagine, condotta su circa 190 ragazzi di età compresa tra i 16 e i 19 anni, ha evidenziato che circa il 17% degli adolescenti non ritiene dannosa l’esposizione ai raggi solari, mentre il 35% non è a conoscenza dei rischi connessi all’utilizzo dei lettini abbronzanti. La dottoressa Fabbrocini, commenta così i risultati: “ Sono dei dati allarmanti. È molto importante seguire delle regole quando si parla di esposizione al sole perché la mania da abbronzatura chiamata tanoressia sta sempre più prendendo piede, soprattutto tra i giovani, esponendoli al rischio di tumori cutanei”.

La pelle, infatti, specialmente durante le prime esposizioni dovrebbe essere adeguatamente protetta e abituata poco alla volta all’esposizione ai raggi solari. Il modo migliore per farlo è seguire tre step fondamentali: pulire, tonificare e idratare. Non seguire queste regole e non proteggere la pelle con creme contenenti filtri solari vorrebbe dire esporre la pelle al rischio di invecchiamento cutaneo, allergie solari e tumori della pelle.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Giovani a rischio tanoressia: rischi dell’esposizione al sole"?