Il teatro italiano piange la scomparsa di Alida Chelli

Dic 15, 2012
Il teatro italiano piange la scomparsa di Alida Chelli

Ieri si è spenda Alida Chelli, una delle donne più grandi che il teatro italiano ha mai conosciuto.

alida

Il teatro italiano ma anche la televisione piange la morte di un’artista che ha lasciato il segno. Dopo una lunga malattia si è spenta Alida Chelli, attrice e cantante italiana, grande amore dell’indimenticato Walter Chiari con il quale ha avuto un figlio, Simone Annicchiarico.

La notizia è arrivata nella tarda serata di ieri, a dare l’annuncio lo stesso figlio che le è sempre stato accanto, soprattutto nell’ultimo periodo. L’attrice da qualche tempo ricoverata all’Ospedale Sant’Eugenio di Roma era nata a Carpi nel 1943, con il nome di Alida Rustichelli, poi cambiato in Alida Chelli. Attrice e cantante, protagonista di molti film, attrice di teatro e varietà, fin da giovane lavorò a fianco dei grandi dello spettacolo, dall’attore Enrico Montesano, al cantante per eccellenza Domenico Modugno e Johnny Dorelli, passando per Walter Chiari, scomparso nel 1991, con il quale Alida ebbe una lunga e importante storia d’amore. Dopo la fine del loro amore Alida si legò per circa sette anni al presentatore Pippo Baudo.

Era un’attrice brava ma insicura, mentre nella vita privata era una donna forte, ironica e spiritosa”, con queste parole Pippo Baudo, ha voluto ricordare Alida Chelli, una presenza importante non solo nella sua vita ma in tutta la storia del cinema italiano. Ricordata soprattutto l’interpretazione di Rosetta in “Rugantino”, partecipò fin da giovanissima a molti varietà televisivi e commedie teatrali, come “Cyrano” e “Aggiungi un posto a tevola”. Altra indimenticabile interpretazione, fu quella della canzone “Sinnò me moro”, diventata un classico della canzone romanesca.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Il teatro italiano piange la scomparsa di Alida Chelli"?