Edizione di giovedì 21 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Inter-Pescara 2-0: Palacio torna a far sorridere l’Inter

inter-partizan-palacio

Torna un po’ di sereno, in casa Inter, grazie alla vittoria per 2-0 con il Pescara. I nerazzurri, in formazione molto rimaneggiata, sono tornati a conquistare i 3 punti salendo, in attesa delle gare domenicali, al terzo posto in classifica. A San Siro Stramaccioni ha dovuto affrontare la formazione abruzzese rinunciando, tra squalifiche ed infortuni, a giocatori del calibro di Samuel, Ranocchia, Juan, Nagatomo, Gargano ed ha fatto partire dalla panchina Milito. La situazione più delicata riguardava il settore difensivo formato dal trio inedito Silvestre-Cambiasso-Chivu.

L’Inter ha iniziato la partita con il giusto piglio assumendo il comando delle operazioni e concedendo al Pescara davvero rare occasioni per ripartire. È anche vero però che gli uomini di Bergodi, rispetto all’impresa compiuta la scorsa giornata a Firenze, sono apparsi molli e scarichi. L’Inter ha controllato senza affanno gli affondi avversari ed ha creato numerose palle goal con i vari Palacio e Guarin. È stato proprio l’attaccante argentino a sbloccare il risultato al 30’ con un gran tiro dal limite dell’area.

Nella ripresa il copione del match non è cambiato e nonostante alcune sostituzioni il Pescara non ha quasi mai impensierito Handanovic. Il raddoppio interista è arrivato già in apertura di ripresa quando Guarin ha sfruttato un assist al bacio di Palacio. L’unica nota stonata della giornata nerazzurra è venuta dalla reazione indispettita di Cassano al momento della sostituzione al 23’ del secondo tempo. Ora è tempo di risolvere la questione Sneijder.