Edizione di lunedì 25 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Juve-Cagliari 1-0: nel segno del dodici!

Tutti per Conte. E’ questo il motivo principale per cui i 25000 spettatori presenti ieri sera allo Juventus Stadium hanno deciso di sfidare le temperature gelide di Torino, pur di far sentire il proprio sostegno e il proprio calore al loro tecnico, che ritrova la panchina dopo i quattro mesi di squalifica.

Gara, neanche a dirlo, sotto il segno del dodici: il gol che decide l’incontro lo realizza, infatti, Giovinco (numero 12 della Juve) al 12′ della ripresa e segnando il suo gol n° 12 in maglia bianconera. Dodicesima partita casalinga della Juventus in stagione e dodicesima volta in cui la porta di Buffon resta inviolata.

Oltre alle statistiche e al passaggio del turno (la Juve se la vedrà ai quarti contro la vincente di Milan-Reggina), c’è poco da sorridere per Antonio Conte: dopo aver perso durante il riscaldamento Giaccherini, si fermano anche Vidal e Bendtner (entrambi sono in dubbio per domenica contro l’Atalanta).

La partita ha offerto molto poco, con un Cagliari troppo remissivo e con in campo molte riserve (da segnalare le buone prestazioni di Del Fabro, centrale difensivo classe ’95, e di Murru, esterno sinistro classe ’94). Il gol, come detto, porta la firma di Sebastian Giovinco, al 12′ della ripresa, con un sinistro che non lascia scampo ad Avramov, dopo il pasticcio difensivo di Rossettini.

Il Cagliari, a cui forse la coppa dava “fastidio”, torna a casa; la Juve avanza ai quarti.