Edizione di sabato 21 luglio 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Juventus – Napoli, si avvicina il momento

Manca un giorno alla super sfida di campionato tra Juventus e Napoli. Le due squadre comandano, a pari merito, la classifica di serie A e si incontreranno sabato pomeriggio a Torino. La pausa per gli impegni della Nazionale ha fatto sì che i giorni precedenti alla gara fossero meno carichi di polemiche e tensioni ma nonostante questo l’adrenalina da ambo le parti inizia a salire.

A Napoli non è andato giù il mancato impiego con la maglia azzurra di Buffon ed il conseguente sforzo fisico chiesto al suo secondo che è proprio il portiere partenopeo De Sanctis. In realtà le condizioni del numero 1 bianconero sono tutt’altro che rassicuranti e la sua presenza sabato alle 18 è in forte dubbio. Molto incerto anche l’impiego di Vucinic. Il montenegrino è stato colpito da un forte attacco influenzale e rischia di non recuperare in tempo per la gara. Al suo posto ci potrebbe essere, dal primo minuto, Quagliarella. Per il bomber campano, quella contro il Napoli, non è mai una partita come le altre.

Fabio infatti è un “ex” ed il suo passaggio alla Vecchia Signora non è mai stato digerito dai tifosi partenopei. Ora che la sfida vale addirittura per la lotta scudetto per lui la tensione sale ai massimi livelli. A proposito del suo passato Quagliarella dice: “Giocare contro i miei ex compagni è sempre un’emozione particolare. Per me sarà una partita speciale, se segno non esulto. La squadra di Mazzarri è l’unica ad averci battuto la scorsa stagione, quindi sappiamo che ci può mettere in difficoltà“.