Edizione di giovedì 21 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

La Luna un tempo era bagnata

luna

Una nuova scoperta in campo in campo astronomico: il nostro satellite naturale ha tracce di acqua, segno che un tempo era bagnata. La scoperta è frutto del lavoro di ricercatori dell’Università del Michigan. La ricerca ha evidenziato tracce di acqua all’interno dei campioni minerali della crosta lunare, campioni ottenuti durante le missioni Apollo.

La ricerca ha inoltre evidenziato che la Luna, un tempo, era bagnata e che durante la sua formazione l’acqua non andò persa. Questa nuova scoperta potrebbe ribaltare totalmente le teorie precedenti, che attribuiscono la formazione della Luna, a detriti risultanti dall’impatto del nostro pianeta con un altro corpo celeste, delle dimensione di Marte. Youxue Zhang, responsabile dello studio, ha così commentato tale scoperta: “Dato che i campioni analizzati sono parte delle rocce più antiche della Luna, deduciamo che le tracce d’acqua rilevate al loro interno risalgano all’epoca della formazione del satellite terrestre”.

Inoltre, ha aggiunto, si tratta di una scoperta che mette in discussione la corrente e popolare teoria che sostiene che la Luna si sia formata attraverso il materiale espulso da un impatto gigante tra la proto-terra e un corpo simile a Marte nella grandezza. Se così fosse stato, il materiale caldo espulso avrebbe eliminato tutta l’acqua”.