Lo strapotere Android mette in crisi Nokia

Lo strapotere Android mette in crisi Nokia

Periodo di crisi per l’azienda finlandese che registra numerose perdite

android

Non si tratta certamente di un periodo semplice quello che sta attraversando Nokia. Il colosso finlandese, da tempo abituato a primeggiare sul mercato hitech, sta navigando in brutte acque. La concorrenza è sempre più spietata e l’appeal verso gli utenti non è più quello di una volta. Da quando il mercato degli smartphone è dominato dai dispositivi che montano il sistema operativo Android le cose in casa Nokia volgono sempre più al peggio.

Lo strapotere di Google è netto e testimoniato da dati empirici che non lasciano scampo. A tal proposito anche i numeri che riguardano Nokia lasciano poco spazio all’immaginazione e sono trancianti. L’azienda finlandese infatti ha annunciato in maniera ufficiale di aver registrato una diminuzione dei ricavi di ben il 20% rispetto all’anno passato.

Nello specifico si è passati da 7,35 miliardi di euro di ricavi a 5,9 miliardi. In particolar modo preoccupanti i dati delle vendite dei cellulari che fanno registrare un calo del 33% in quanto si è passati da 82,7 milioni a 61,9 milioni di unità vendute. Il periodo di riferimento va calcolato in relazione al primo trimestre del 2012. Vedremo ora se la famosa azienda riuscirà con un colpo di coda a risollevarsi ed a tornare in auge.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Lo strapotere Android mette in crisi Nokia"?