Maratona di New York: cancellata tra disagi e polemiche

Nov 4, 2012
Maratona di New York: cancellata tra disagi e polemiche

La Maratona di New York, a causa dei danni provocati dall'uragano Sandy, è stata cancellata tra disagi e polemiche.

Dopo giorni di incertezze sul da farsi, la maratona di New York prevista per oggi, domenica 4 novembre, è stata cancellata. Lo ha annunciato qualche giorno fa, il sindaco della grande metropoli, Michael Bloomberg. La scelta, non senza polemiche, è stata presa nel tardo pomeriggio, a sole 36 ore dalla partenza della gara più famosa del mondo.

Ricordiamo che la maratona, dal 1970, raccoglie appassionati provenienti da tutto il mondo e che con la sua popolarità muove un giro d’affari di circa 350 milioni dollari in ogni edizione. Anche negli anni scorsi, dopo il tragico evento del crollo delle torri gemelle si discusse sul da farsi, ma in quell’occasione la maratona si tenne regolarmente. Questa volta invece la scelta è stata quella di annullare tutto. Bloomberg ha così giustificato questa sua decisione: “Abbiamo deciso di annullare tutto quando ci siamo resi conto che la Maratona di New York invece di un collante utile a far ripartire la città dopo i disastri compiuti dall’uragano Sandy sarebbe diventata motivo di grande divisione e polemiche”.

I disagi, a causa del ritardo nella comunicazione, non sono certo mancati. I preparativi, infatti, erano quasi giunti al termine, per non parlare dei 47.000 partecipanti già arrivati sul posto e che non vedranno il rimborso della quota di partecipazione, che ammonta a 350 dollari. Inoltre, non potranno far valere questa quota per l’iscrizione alla prossima edizione.

Cosa ne pensi di "Maratona di New York: cancellata tra disagi e polemiche"?