Edizione di lunedì 10 dicembre 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Il mattone è l’investimento migliore: per gli italiani è quello più sicuro

Le sensazioni che si percepivano negli ultimi tempi sono diventate dei dati di fatto grazie allo studio di Acri-Ipsos intitolato “Gli Italiani e il Risparmio”. La tendenza che in molti stavano registrando è messa nero su bianco: più di due italiani su tre (ben il 67 %) ritengono che l’investimento ideale non esista e mettono perciò i soldi “sotto il materasso”. In sostanza si accumula liquidità ma non si investe più come una volta, tuttavia c’è un settore che ancora resiste, nonostante il calo pre-crisi: è quello degli investimenti immobiliari, in crescita per il secondo anno di fila. Nel 2006 il 70 % degli italiani riteneva che il mattone fosse l’investimento ideale, percentuale poi scesa in picchiata fino al 2014. In questi ultimi due anni però ci sono segnali di ripresa: quest’anno si è arrivati al 30 %, sei punti percentuali in più rispetto al biennio scorso.

L’investimento immobiliare è meno rischioso: per questo motivo è il preferito degli italiani

Il risparmiatore italiano non ama il rischio: la sfiducia e diffidenza nei confronti delle tutele dei risparmiatori sta comportando un aumento generale del mattone come investimento sicuro. Questo grazie anche al fatto che il prezzo delle case è fortemente diminuito negli ultimi anni e i tassi d’interesse sono ai minimi storici (cosa che favorisce i mutui).