Mondiali 2014: la Spagna, pronostici ed obiettivi

Giu 1, 2014
Mondiali 2014: la Spagna, pronostici ed obiettivi

Parliamo della Spagna, il team campione in carica che va in Brasile a difendere il titolo conquistato quattro anni fa in Sud Africa.

spagna-mondiali2014Vicente del Bosque, CT della Spagna, ha una serie di talenti impressionanti. Se la Spagna vuole però vincere il quarto torneo consecutivo (una coppa del mondo e due Europei già in bacheca, tutti di seguito), deve essere in grado di mostrare un gioco molto flessibile.La Spagna è una squadra che ha saputo giocare per 6 anni di seguito un calcio imbattibile, in cui il vero punto di forza è la difesa. 900 minuti senza subire gol è il segreto principale della squadra spagnola. Quando il talento difensivo non è sufficiente, il portiere iberico Iker Casillas ha dimostrato la sua bravura.Il lato negativo? Questo modo di giocare potrebbe iniziare a perdere efficacia, un po’ come il “tiki taka” dei team guidati da Guardiola. La squadra è stata schiacciata nella finale della Confederations Cup contro il Brasile un anno fa. Senza una vera minaccia offensiva, i difensori avversari possono fare pressione costante in maniera più spensierata.Tutti si aspettano che la Spagna potrà giocare in Brasile con un’unica strategia, la solita, ed è questa la vera sfida per Del Bosque: essere in grado di introdurre delle alternative di gioco prima che il team “rojo” possa rimanere intrappolato nella sua rete.

Chi è il giocatore che potrebbe sorprendere tutti alla Coppa del MondoNelle ultime 21 partite con la Spagna, Pedro Rodriguez ha segnato 12 gol. Dal 2010 è fondamentale nel gioco impostato da Del Bosque. Per la Spagna ogni volta è sempre più difficile per convertire il possesso della palla in gol, ma la squadra ha in ‘Pedrito’ la sua arma più efficace.

Chi è il giocatore che potrebbe deludere di più? Xavi Hernández è lontano dai suoi giorni migliori. Lo spagnolo è probabilmente il miglior calciatore nella storia iberica, leader e creatore della migliore squadra nella storia, ma il suo motore non gira più alla stessa velocità di una volta. Del Bosque farebbe bene a gestire con attenzione le sue apparizioni e risparmiarselo solo per i momenti cruciali.

Qual è l’obiettivo realistico per la squadra alla Coppa del Mondo? Vincere nuovamente la Coppa del Mondo sarà molto difficile, poiché sembra che la Spagna non andrà da nessuna parte troppo in là in Brasile. Inoltre, le statistiche non sono dalla parte delle furie rosse. Nessuno ha mai vinto due campionati europei e due Coppe del Mondo di fila. Se non altro, la Spagna ha dimostrato negli ultimi tempi di essere un gruppo estremamente competitivo.

Il gruppo della Spagna è il “B”, insieme a Olanda, Cile e Australia. Sulla carta la squadra di Del Bosque sembra la più forte, riuscirà ad esserlo anche in campo?

Via | www.theguardian.com

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Mondiali 2014: la Spagna, pronostici ed obiettivi"?