“No Monti Day”, Roma Invasa

Ott 28, 2012
“No Monti Day”, Roma Invasa

Ieri la capitale è stata invasa per il "No Monti Day", un giorno di protesta per alzare la voce contro i tagli proposti e voluti dal governo dell'attuale premier italiano.

La città di Roma, nella giornata di ieri, ha fatto da sfondo alle tante manifestazioni indette da diverse categorie di lavoratori per dire “No” ai tagli previsti dal decreto del governo Monti. Nella mattinata, con partenza da Piazza della Repubblica e diretto verso il Colosseo si è mosso il corteo della manifestazione “Diritto alla cura, diritto a curare”.

Migliaia di medici, cittadini e operatori sanitari, tutti in camice bianco, con striscioni e fischietti hanno sfilato per le strade della capitale, chiedendo di non effettuare ulteriori tagli al Servizio Sanitario nazionale. Per far capire bene gli effetti che i tagli provocano sul sistema sanità, quattro manifestanti, in camice bianco, hanno sfilato portando sulle spalle la bara del Servizio sanitario nazionale accompagnati da una banda che ha intonato la marcia funebre. Vincenzo Carpino, segretario del sindacato degli anestesisti, ha spiegato così la scelta di questo rito metaforico: “Il funerale è simbolico perché i cittadini devono capire che la sanità pubblica è quasi morta e, devono scendere in piazza con noi per dire basta ai tagli”.

Guardati a vista dalla polizia, presente in maniera notevole, alcuni manifestanti hanno indossato delle maschere giganti del Primo Ministro Mario Monti, mentre altri portavano delle bandiere rosse e dei burattini dell’ex premier Silvio Berlusconi, del cancelliere tedesco Angela Merkel e del presidente Usa Barack Obama. I negozi lungo le strade che hanno interessato la manifestazione sono stati chiusi per paura di violenze, ma tutto è andato per il meglio, con solo piccoli incidenti segnalati e con alcuni manifestanti che hanno lanciato uova, bottiglie e petardi alle filiali delle banche. La polizia ha inoltre vietato il traffico nella zona “presa d’assedio” dai manifestanti.

Il “No Monti Day” di Roma si è svolto sulle note dello slogan “Tagli, solo tagli” e “Monti via”. I critici hanno accusato Monti di non riuscire a stimolare la crescita e di soffocare la popolazione con delle tasse troppo alte. Il tasso di disoccupazione in Italia è infatti al 10,7 per cento in media, molto più alto tra i più giovani.

La manifestazione ha anche interessato alcuni esponenti politici; erano, infatti, presenti: Antonio Tommassini, presidente della commissione Igiene e Sanità del Senato e l’ex ministro Girolamo Sirchia. Il ministro della Sanità, Renato Balduzzi, ha seguito con molta attenzione la manifestazione e ha espresso la volontà di incontrare, il prossimo 30 Ottobre, gli organizzatori della manifestazione.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "“No Monti Day”, Roma Invasa"?