Opera: superata la “velocità della luce”, Ginevra ringrazia l’Italia

Opera: superata la “velocità della luce”, Ginevra ringrazia l’Italia

Battuta la velocità della luce, questa scoperta è stata messa a segno dai ricercatori italiani che lavorano al CERN di Ginevra, istituto da 2 giorni punto di riferimento dei fisici di tutto il mondo. I ragazzi italiani di Ginevra parleranno dei risultati ottenuti nei test, […]

Battuta la velocità della luce, questa scoperta è stata messa a segno dai ricercatori italiani che lavorano al CERN di Ginevra, istituto da 2 giorni punto di riferimento dei fisici di tutto il mondo. I ragazzi italiani di Ginevra parleranno dei risultati ottenuti nei test, durati 3 anni, durante un convegno organizzato nel centro di ricerca del Gran Sasso, dove saranno presenti 160 membri esperti della materia. Il compito più difficile sarà affidato ad un ricercatore napoletano, Pasquale Migliozzi, che esporrà i risultati ottenuti alla platea di esperti.

Non solo Migliozzi però è presente nel gruppo di ricercatori italiani che hanno messo a segno una scoperta capace di modificare le teorie di Einstein, il responsabile del lavoro di ricerca al CERN di Ginevra è infatti un altro italiano, Antonio Eredita­to, anche lui napoletano. Il ruolo dell’Italia nel progetto è stato fondamentale, nel gruppo di ricercatori del team “OPERA“, sono infatti i nostri connazionali ad aver dato il giusto input per il corretto svolgimento delle prove, permettendo poi alla squadra di arrivare alla conclusione di cui oggi siamo a conoscenza.

Per chi avesse perso l’articolo da noi pubblicato, riguardo le recenti scoperte portate alla luce, vi invitiamo a leggere questo post. In sostanza Albert Einstein nei suoi lavori aveva calcolato la velocità dei neutrini pari a quella della luce, i ricercatori del team OPERA hanno invece dimostrato tramite dei test che queste particelle viaggiano ad una velocità leggermente superiore a quella fino a questo momento calcolata, questo apre la strada a nuove teorie e permette di riconsiderare alcune supposizioni basate su questo fattore.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Opera: superata la “velocità della luce”, Ginevra ringrazia l’Italia"?