Edizione di martedì 18 dicembre 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Riceve una cartella esattoriale da 15.000 , si spara alla testa

Si spara alla testa con una pistola calibro 7,65 detenuta in maniera legale, dopo aver ricevuto una cartella esattoriale di 15.000 euro. E’ questa la triste storia di un pensionato di 72 anni residente a Pozzuoli, che ha deciso di porre in atto il folle gesto nella mattinata di oggi. Accanto al corpo c’era un semplice biglietto di carta con la dicitura “La dignità vale più della vita”, dal quale traspare la situazione che si era venuta a creare nella vita di questo imprenditore del napoletano.

L’uomo, come ogni sabato mattina, era uscito per andare in mare e per farlo si era recato a Napoli, in via Fedro, dove si trova la sua officina di riparazione barche, da cui avrebbe dovuto partire a bordo del natante.

Quanto i familiari hanno trovato le chiavi della barca ancora a casa, si sono preoccupati e hanno provato a rintracciare l’uomo al cellulare, purtroppo senza successo. P.P. , queste le iniziali dell’uomo, aveva già portato a termine il folle gesto ed è stato trovato a terra dai familiari stessi, che sono prontamente giunti sul luogo della tragedia. Ora l’uomo è ricoverato in disperate condizioni al Loreto Mare di Napoli e si teme per la sua vita.