Edizione di lunedì 18 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Roma-Inter 1-1: a segno Totti, su rigore, e Palacio

roma-inter

Alla fine la sensazione è più quella di due punti persi che un punto guadagnato. E’ questo il verdetto finale del big match del 21° turno di campionato, che ha messo di fronte Roma e Inter, due squadre a caccia del terzo posto che equivale ad una qualificazione Champions. Invece, con il pari di ieri, la squadra di Stramaccioni resta a -5 dalla coppia Lazio-Napoli, mentre la truppa di Zeman (scavalcata adesso anche dal Milan), è a quota 33, con il terzo posto lontano ben 10 punti.

Pareggio tutto sommato giusto quello andato in scena ieri sera all’Olimpico, con la Roma che parte fortissimo mettendo alle corde l’Inter per buona parte della prima frazione, e andando meritatamente in vantaggio al 21′ con un calcio di rigore trasformato da Francesco Totti, per un presunto fallo di Ranocchia su Bradley. Alcuni errori di mira di Florenzi e Osvaldo tengono vivo il match, così l’Inter ne approfitta per alzare il baricentro grazie soprattutto allo strapotere fisico di Guarin: l’interista, con una percussione lungo l’out di destra, pesca in mezzo all’area Palacio che infila il pari nell’unico minuto di recupero del primo tempo. Nella ripresa, le squadre si allungano (complice anche la stanchezza dovuta ai tempi supplementari giocati da entrambe le squadre in coppa Italia in settimana), con la Roma a farsi maggiormente pericolosa, senza però mai trovare lo spunto per battere Handanovic. Si chiude con un pari giusto. L’appuntamento ora è per mercoledì, sempre su questo stesso campo, per la semifinale d’andata di coppa Italia.