Tbc Policlinico Gemelli: le indagini non si fermano

Tbc Policlinico Gemelli: le indagini non si fermano

Il Policlinico Gemelli di Roma è ancora nell’occhio del ciclone per i casi di tubercolosi. Nel registro degli indagati, tra gli altri nomi, quello del Direttore del Reparto di Neonatologia. Polverini prende le distanze: la Regione ha fatto tutto per bene. Sono ormai 122 i […]

Il Policlinico Gemelli di Roma è ancora nell’occhio del ciclone per i casi di tubercolosi. Nel registro degli indagati, tra gli altri nomi, quello del Direttore del Reparto di Neonatologia. Polverini prende le distanze: la Regione ha fatto tutto per bene.

Policlinico Gemelli di Roma ancora nell'occhio del ciclone per i casi di tubercolosi

Sono ormai 122 i bambini risultati positivi al test della Tbc. La procura non ferma le indagini e finiscono nel registro degli indagati tra gli altri, anche il Direttore di Neonatologia del Policlinico Gemelli di Roma. Le indagini vengono portate avanti implacabilmente dal Procuratore Aggiunto Leonardo Frisani e dal PM Alberto Pioletti. L’accusa è pesante: epidemia colposa e lesioni colpose. Il Direttore è finito nel registro degli indagati perché, secondo il PM non sarebbe stato in grado di verificare le condizioni di salute degli operatori in servizio. In particolare, ovviamente dell’infermiera che ha scaturito l’epidemia e degli altri 3 colleghi risultati positivi al test recentemente.  Dal canto suo l’Ospedale annuncia la completa collaborazione con gli inquirenti per far luce nel modo più rapido possibile sulla brutta vicenda.

Parla anche Polverini, Presidente della Regione Lazio difendendo il ruolo della Regione nella vicenda: tutte le operazioni messe in atto dalla Regione sono finalizzate al benessere e alla salute dei cittadini. Nel completo rispetto di tutte le direttive nazionali. Certo è che le persone positive al test sono un numero consistente. Non solo i 122 bambini, ma anche tre infermieri del reparto di neonatologia e alcuni bambini nati nel 2010 per la precisione nei mesi di Luglio e Dicembre.  Anche il Ministro della Salute Ferruccio Fazio si è sottoposto al test ed è risultato positivo senza per questo che abbia contratto la malattia. Infatti, spiega Fazio, tutti i bambini che sono risultati positivi al test epidermico, per adesso hanno avuto esito negativo sia per il test della Mantoux che alla Rx toracica. Insomma, speriamo che le cose vadano certamente per il verso giusto.

Cosa ne pensi di "Tbc Policlinico Gemelli: le indagini non si fermano"?