Edizione di lunedì 25 giugno 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Torna l’Europa League, per le italiane un peso o un onore?

Europa-League

È giunto il momento di dimostrare che le squadre italiane ci tengono davvero all’Europa League. Stasera prendono il via i sedicesimi di finale e Napoli, Inter e Lazio hanno l’obbligo di far vedere che la seconda competizione continentale, dopo la più blasonata Champions League, non è considerata solo un fastidio settimanale. Nella fase a gironi, le compagini del nostro Paese, hanno mostrato un’alternanza di prestazioni e di risultati che troppo spesso hanno fatto pensare ad un certo snobismo da parte degli allenatori nei confronti della manifestazione.

Se è vero che tutte e tre sono in lotta per grandi obiettivi in campionato, dove i partenopei inseguono lo Scudetto mentre le altre due cercano di raggiungere un piazzamento valido per la Champions League, è altrettanto vero che sono proprie le continue sconfitte, che il calcio italiano sta collezionando in Europa League, che hanno portato l’Italia a perdere un posto per la qualificazione nella massima competizione continentale.

Ora non è più tempo di scherzare e si è giunti alla fase ad eliminazione diretta. Le tre italiane affronteranno degli avversari alla loro portata e non passare il turno avrebbe davvero il sapore del fallimento e della bocciatura non solo per la singola squadra ma soprattutto per l’intero movimento calcistico. Stasera sapremo se il nostro calcio è pronto a tornare ai vertici oppure continuerà a restare nei bassi fondi nei quali è sprofondato.