Ultimissime Visite Fiscali e Polo Unico: le novità dall’INPS

Ago 10, 2017
By
Ultimissime Visite Fiscali e Polo Unico: le novità dall’INPS

Ultimissime notizie sulle visite fiscali e sul Polo Unico istituito dall'INPS: cosa cambia dal 1° settembre 2017 per le visite fiscali di controllo.

Novità per il sistema delle visite fiscali in Italia ed arriva il Polo Unico. L’INPS fa sapere che a partire dal 1° settembre 2017 sarà l’ente stesso ad avere esclusiva competenza nell’effettuare le visite mediche di controllo sui dipendenti, sia dopo una richiesta ufficiale delle pubbliche amministrazioni come datori di lavoro, sia d’ufficio.

Cos’è e cosa prevede il Polo Unico delle visite fiscali

Il nuovo Polo Unico 2017 per le visite fiscali prevede una completa revisione della disciplina in merito e dei rapporti tra INPS e dottori di medicina fiscale, i quali dovranno essere regolamentati con delle convenzioni apposite che dovranno essere stipulate tra l’Inps e le varie organizzazioni sindacali di categoria, in seguito ad un Atto che verrà adottato con un apposito decreto ministeriale.

Altra novità è che si procederà all’unificazione degli orari delle visite fiscali tra il pubblico e il privato. Unificazione anche delle singole modalità di svolgimento degli accertamenti medico legali.

Cosa cambia per i cittadini

Alla fine dei conti, per i cittadini non cambia granché, tranne il fatto che le visite fiscali diventano centralizzate sotto il controllo e le indicazioni dell’INPS.

L’ente previdenziale fa sapere di aver fatto un aggiornamento degli elenchi provinciali dei medici che collaborano con l’Istituto pensionistico per effettuare gli accertamenti medico legali a domicilio e di aver aggiornato i dati procedurali di gestione delle visite mediche di controllo fatte dalle singole strutture territoriali per verificare la capacità di soddisfare tutte le richieste del caso.

Dal monitoraggio si sono riscontrate delle criticità sia su aree territoriali dove mancano i medici disponibili per le visite mediche di controllo, sia su altre dove, invece, il numero di medici eccede la necessità “del mercato” e dell’area. Ecco dunque che l’Italia è divisa in due: un lato dove ci sono tanti medici disponibili per le visite, l’altra dove, invece, le visite fiscali di controllo sono di difficile esecuzione.

Ecco dunque che, per far fronte a questo problema, l’INPS potrà nominare temporaneamente dei medici temporanei qualora ce ne fosse il bisogno.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Ultimissime Visite Fiscali e Polo Unico: le novità dall’INPS"?