Edizione di venerdì 16 novembre 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Concorso Marina Militare: pubblicato il bando per 2.225 posti

Dopo aver trattato di come muoversi per diventare impiegato statale e dipendente del MIUR, segnaliamo che sulla Gazzetta Ufficiale del 3 Agosto 2018 è stato pubblicato il bando pubblico di concorso per entrare a far parte come VFP1 della Marina Militare Italiana. I posti disponibili sono 2.225.

I periodi di accesso al concorso saranno due. Il primo, auspicabilmente a settembre, riguarderà i nati da ottobre 1993 a ottobre 2000 e mette a disposizione 1.291 posti. Al secondo blocco potranno aderire presumibilmente da gennaio i nati da febbraio 1994 a febbraio 2001, e i posti a disposizione saranno 934.

Concorso Marina Militare 2018: i requisiti e prove di concorso

Rimangono immutati rispetto ai concorsi degli anni precedenti i requisiti di accesso. Nella fattispecie, questi sono:

  • godere di tutti i diritti civili e politici;
  • avere età compresa fra i 18 e i 25 anni;
  • aver conseguito titolo di licenzia media (o superiore nel caso dei CEMM sommergibilisti);
  • essere in possesso di cittadinanza italiana;
  • non risultare condannati per delitti non colposi; non essere stati dichiarati decaduti o destituiti dalla Pubblica Amministrazione;
  • nel caso in cui ci si candidi per una posizione da CEMM incursore, i posti sono riservati a soli uomini.

Anche le prove di concorso non dovrebbero subire fondamentali variazioni rispetto agli anni passati. La selezione è per soli titoli, e in base a questi verrà stilata una prima graduatoria. Gli ammessi in graduatoria potranno poi partecipare alla seconda fase di selezione relativa all’accertamento dei requisiti di tipo fisico, attitudinale e psicologico.

Al termine della seconda prova verrà stilata la graduatoria definitiva, che decreterà i nomi dei prossimi 2.225 Volontari in Ferma Prefissata di 1 anno.

Ripartizione dei posti

In linea di massima i 2.225 posti verranno ripartiti in due grandi tronconi, uno afferente al Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), uno invece proprio del Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM).

Alla Capitaneria di Porto spettano 1.000 posti, 6 dei quali saranno dedicati al settore “Componenti Aeromobili”, mentre i restanti 994 verranno distribuiti negli altri settori.

Più dettagliata è la situazione del CEMM, ove verranno incardinati 1.225 VFP1 nei seguenti settori:

  • 20 nella componente aeromobili;
  • 20 palombari;
  • 20 sommergibilisti (solo uomini);
  • 40 incursori;
  • 120 anfibi;
  • 1.005 nel settore navale.