Edizione di mercoledì 18 luglio 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Napolitano è di nuovo Presidente della Repubblica!

napolitano

Per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, viene rieletto il Presidente della Repubblica uscente: è un bis storico per Giorgio Napolitano che, al sesto scrutinio, ottiene la maggioranza in Parlamento. Per lui, 738 voti, di gran lunga oltre la soglia necessaria per l’elezione, che corrisponde a 504 voti. Battuto il suo principale rivale, Stefano Rodotà, appoggiato da M5S e Sel, che ha ottenuto 217 voti.

Napolitano, 87 anni, ha ottenuto di nuovo il mandato grazie all’appoggio dei grandi partiti, Pd, Pdl, Lega Nord e Scelta Civica. In un primo momento aveva declinato l’invito verso una ricandidatura al colle, ma poi, visto l’esito negativo dei primi scrutini sui candidati proposti da Pd e Pdl, ossia Marini e Prodi, ha deciso per il dietro-front, lasciando aperta la porta per un probabile governo di larghe intese, con Amato e Letta tra i papabili a ricoprire l’incarico di Presidente del Consiglio, dopo le dimissioni di Bersani. Queste le parole di Napolitano dopo la sua ri-nomina al colle: <<Ho accolto con animo grato la fiducia espressa nei miei riguardi dalla maggioranza dell’Assemblea. Ora, tutti sappiano onorare i loro doveri. Dobbiamo guardare ai problemi dell’Italia e degli italiani, al ruolo internazionale del nostro Paese.>>