Prestiti per Studiare all’Estero, Presentato il Progetto UE

Mar 4, 2015
By
Prestiti per Studiare all’Estero, Presentato il Progetto UE

L'UE ha presentato un progetto interessante che vede l'erogazione di prestiti a giovani che vogliono fare un periodo di studio all'estero. Tutti i dettagli.

Prestiti-laurea-master

Commissione Europea e Fondo europeo per gli investimenti hanno deciso di mettere a disposizione degli studenti dei prestiti con cui poter frequentare, all’estero, corsi di laurea specialistica e master di primo livello, il tutto all’interno del programma Erasmus Plus.

Una decisione importante per i nostri giovani, perché investire sulla propria formazione è il modo migliore per avere successo nel mondo lavorativo. D’altra parte, mantenere un figlio all’estero (o mantenersi fuori dai confini nazionali) è una bella spesa, tra affitto, viaggi e quant’altro necessario, per cui un aiuto economico fa sempre comodo.

Ecco perché C.E. e F.E.I. hanno invitato le banche e gli istituti finanziari a diventare partner di questa iniziativa (hanno tempo fino al 2020), proponendo un bando per l’erogazione di denaro in favore di giovani che vogliano fare un periodo di studio fuori casa.

Le caratteristiche di questi prestiti per studenti

Secondo Claudia Peritore, responsabile del settore università per l’agenzia Erasmus+ Indire, ogni studente potrà chiedere fino a 12.000 euro per i corsi fino a 12 mesi, fino a 18.000 euro per i corsi fino a 24 mesi. Questa somma di denaro serve per coprire tutti i costi del soggiorno estero e l’iscrizione al corso di laurea specialistica o al master in uno dei paesi aderenti (sono 33 in totale).

Chi può fare richiesta

Per prima cosa gli studenti che vogliono fare richiesta di questi finanziamenti dovranno aver conseguito una laurea di primo livello ed essere già stati accettati per una laurea di secondo livello o per un master di primo livello.

Altro requisito importante è quello di iscriversi ad un corso di studi che si tiene in un Paese diverso da quello ove si risiede e da quello ove si è conseguita la laurea di primo livello.

Il rimborso del prestito…

Ovviamente, trattandosi di un finanziamento, bisognerà pensare anche alla fase di rimborso. Per agevolare al massimo gli studenti e le loro famiglie il tasso di interesse applicato sarà il più basso sul mercato. La durata di rimborso sarà anche particolarmente agevolata e lo studente avrà 12 mesi di tempo, calcolati dal conseguito del titolo di studio all’estero, prima di dover iniziare a rimborsare la somma ottenuta in prestito. Durante questo tempo potrà cercare un lavoro ed iniziare a “sistemarsi” senza avere la pressione del rimborso del finanziamento.

In conclusione

Questi prestiti per frequentare un master all’estero rappresentano un progetto particolarmente ambizioso, che mette al centro di tutto i giovani che vogliono formarsi fuori dai confini italiani e avere l’opportunità di fare un’esperienza di vita e di studio che non riuscirebbero a fare rimanendo nel Bel Paese.

La stima finale prevede circa 200.000 prestiti erogati e un budget che, si spera, possa raggiungere proprio grazie alle banche i 3 miliardi di euro.

Via | ilfattoquotidiano.it

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Prestiti per Studiare all’Estero, Presentato il Progetto UE"?