Edizione di domenica 8 20 Dicembre19 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Arredo outdoor, scelta divano da giardino

Arredo outdoor

Rilassarsi all’aria aperta e godersi le belle giornate estive è una cosa che dà gioia, ma c’è differenza farlo comodamente seduti in un divano da giardino oppure su una sedia di plastica: come scegliere questo importante elemento di un arredamento da esterno  tra i vari modelli presenti sul mercato.

Come scegliere il divano da giardino

Si sa che il divano è un elemento fondamentale per accogliere gli ospiti e favorire la conversazione, magari tra un bicchiere di vino e uno snack veloce; ma anche pensare a se stessi e rimanere assorti nei propri pensieri, o leggere in giardino all’ombra sono attività comuni in estate, da fare in uno spazio adeguato. Come nel soggiorno, questo importante arredo può essere il protagonista di un elegante arredamento da esterno: l’outdoor nel corso degli anni si è reso l’assoluto protagonista dell’estate, in quanto gli spazi esterni vengono sfruttati maggiormente durante la bella stagione. Il divano non va scelto nella maniera sbagliata, in quanto è indispensabile per accogliere gli ospiti e per rilassarsi anche negli spazi aperti.

Esistono diverse soluzioni di divano da giardino. Addirittura, per seguire il trend del riciclo, molte persone optano per un divano da giardino formato da bancali, il quale si sposa perfettamente con lo stile shabby, il country ma anche l’industrial se abbinato al metallo.

Normalmente, il legno è la scelta più gettonata. I divani da giardino in legno sono una delle proposte più classiche per quanto riguarda l’outdoor, in quanto i brand del settore arredo esterno ne progettano continuamente di nuovi modelli, in modo da essere sempre al passo con le tendenze del momento. Ancor meglio se si mixano legno e tessuto, per una seduta confortevole. Altrimenti, quelli minimal possono avere anche la seduta contenitore, proprio come una cassapanca, in modo da poter riporre cuscini e teli quando piove, o altri oggetti da esterno indispensabili.

Materiali arredo esterno

Il legno, però, ha bisogno di molta manutenzione per non vederlo rovinato e malconcio. Ecco che molte persone fanno cadere la loro preferenza su altri materiali, anche a seconda del budget a loro disposizione. Scegliere un divano outdoor in plastica significa fare una scelta facile ed economica, visto che è facilmente pulibile, non ha bisogno di manutenzione e costa pochissimo rispetto ad altri modelli. Tuttavia, i raggi del sole possono rovinare la superficie con gli anni, rendendola gialla e porosa. Anche il design dei modelli economici potrebbe stufare e non rappresentare le attese.

Esistono modelli con un prezzo leggermente più alto, perché hanno delle lavorazioni particolari, oppure perché si è adottata una nuova tecnologia per preservare la struttura dagli agenti atmosferici pur rimanendo molto leggeri. Ci sono anche altre soluzioni alla plastica, come ad esempio un arredamento giardino in rattan o bambù, due materiali totalmente naturali che donano un look molto più sofisticato al mobilio, lo rendono molto resistente anche alle intemperie e soprattutto hanno un design accattivante che si sposa perfettamente con ogni stile di arredo. I modelli a intreccio e a seduta imbottita sono leggermente costosi, però hanno il pregio che gli imbottiti sono anche facilmente sfoderabili e lavabili.

Divano outdoor con poltrone, il salotto in giardino

L’alluminio è tornato alla ribalta ed è un materiale di grande tendenza, specialmente per la resistenza e la capacità di adattarsi a uno stile moderno. I sistemi modulari sono quelli più gettonati: la struttura rimane in alluminio, però è da coordinare con altri accessori e tavolini da esterno di design, realizzati allo stesso modo. Il materiale, proprio come il ferro battuto, ha un difetto che non bisogna sottovalutare: è un conduttore di calore. Quindi, non è adatto per un angolo giardino esposto perennemente al sole estivo, in quanto chi si siederà potrebbe ustionarsi seriamente. Sono ideali per spazi coperti, magari sotto un gazebo, a patto che le sedute abbiano i cuscini, in modo da elevare la comodità.

Un trend intramontabile, applicabile da chi ha abbastanza spazio in giardino, è quello di acquistare insieme al divano anche le poltrone. Chi non vuole rinunciare a nulla e vuole osare punta sui set coordinati. Inaspettatamente, essi rendono interessante anche un anonimo piccolo pezzo di terra, a patto di riuscire ad arredarlo in grande stile: questo significa cercare di offrire le sedute necessarie affinché ogni ospite possa sedersi e stare comodo. Poltrone o in alternativa pouf che possono diventare anche poggiapiedi, cubi che si trasformano in sedute o anche in piccoli tavolini bassi di design, si ha solo l’imbarazzo della scelta per rendere il giardino un oasi dal look contemporaneo.