Edizione di domenica 20 Giugno 2021 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come costituire una SRL

costituire srl

Quando si dà il via a un business, è naturale valutare la forma societaria. Farlo significa informarsi su come costituire una SRL. Se ti stai chiedendo come si debba procedere per dare vita a una società a responsabilità limitata, nelle prossime righe di questo articolo potrai trovare diverse informazioni preziose in merito.

Cosa è una SRL?

Prima di capire come aprire una SRL, è doveroso cercare di comprendere di cosa si parla quando si nomina la società a responsabilità limitata. La prima cosa da dire è che si tratta di una società di capitali. La seconda è che, secondo l’ordinamento italiano, risponde per quanto riguarda le obbligazioni sociali solo tramite il proprio patrimonio.

Il principale vantaggio per l’imprenditore riguarda la possibilità di scindere il patrimonio personale da quello della realtà societaria, con tutte le tutele del caso per quanto riguarda il primo.

Un altro aspetto da ricordare quando si parla di SRL riguarda le tipologie. Ecco quali sono:

  • SRL tradizionale: in questo caso, si ha a che fare con un capitale sociale minimo da versare pari a 10mila euro. Il tetto massimo, invece, corrisponde a 120mila euro. Per essere precisi è il caso di rammentare che, nel momento in cui si supera il capitale sociale appena ricordato, è necessario nominare un collegio sindacale.
  • SRL semplificata: quando si parla di questa tipologia di SRL, si inquadra una forma societaria che ha come principale vantaggio la possibilità di versare un capitale sociale minimo di 1 euro (il massimo, invece, è pari a 9.999 euro). Sotto a questo secondo cappello, viene inclusa la SRL semplificata a socio unico.

Vediamo ora, entrando nel vivo delle varie tipologie, come si può costituire una società a responsabilità limitata.

Come dare vita a una SRL

Cosa bisogna fare, passo dopo passo, per dare vita a una SRL? Il cuore della procedura da seguire in caso di volontà di costituire una SRL ordinaria è l’atto notarile. Al professionista in questione devono essere forniti i seguenti dati:

  • Denominazione della società
  • Sede legale
  • Durata
  • Ammontare del capitale sociale
  • Oggetto sociale

Essenziale è anche mettere in primo piano l’elenco dei soci, con tutte le specifiche relative alle quote sottoscritte. Nel caso in cui dovessero esserci dei soci coniugati, è opportuno fornire tutte le informazioni in merito alla comunione o alla separazione dei beni.

Al notaio deve essere fornita anche la ricevuta del versamento del 25% del capitale, che va adeguatamente suddiviso tra i soci sulla base delle partecipazioni sottoscritte. Cosa dire, invece, in merito alla SRL semplificata?

In questo caso, si parte con un atto costitutivo redatto sotto forma di atto pubblico, nel quale bisogna mettere in primo piano i dati anagrafici della società. Come già detto, per quanto riguarda il capitale sociale si va da un minimo di 1 euro a un massimo di 9.999.

Un altro aspetto da ricordare quando si parla di come costituire una SRL semplificata riguarda la necessità di indicare i nominativi degli amministratori, che non possono essere inclusi nel novero dei soci.

Proseguendo con l’elenco delle cose da sapere quando si ha intenzione di costituire una SRL semplificata, è bene ricordare che non si paga l’atto costitutivo. Il notaio si occupa infatti di controllare l’adesione ai requisiti senza chiedere alcun compenso.

Entro e non oltre i 20 giorni, è tenuto a depositare il suddetto atto presso l’Ufficio Registro Imprese. In questo frangente, si fa riferimento al software ComUnica e non si è tenuti a pagare alcuna spesa per i diritti di segreteria o per le imposte di bollo.

Da tenere in conto è invece il pagamento dei diritti annuali alla Camera di Commercio, così come quello delle imposte di registro.