Edizione di martedì 22 Ottobre 2019 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come e dove investire piccole somme?

Il mondo della finanza sembra spesso esclusivo appannaggio dei cosiddetti “squali”, inaccessibile ai piccoli risparmiatori. Per costoro, nella maggior parte dei casi, i consulenti riservano opzioni come conti deposito o piani di accumulo capitale, che però sono più che altro soluzioni di risparmio.

In realtà gli investimenti sono davvero alla portata di tutti, le regole del gioco sono fortunatamente cambiate negli ultimi tempi. Se la tua cifra mensile a disposizione per investire è di 100€, o addirittura 50€, niente paura; vediamo subito dove conviene investire per iniziare a costruirsi una piccola rendita. Naturalmente all’inizio non potremo puntare sulla diversificazione, ma reinvestendo parte dei guadagni riuscirai pian piano ad allargare il tuo portfolio.

Anzitutto le classiche azioni. Forse non se ne parla abbastanza ma Piazza Affari presenta un vasto panorama di titoli a 10€ o anche meno. Bene, in questo momento, per il made in Italy, soprattutto nel settore moda e lusso; se sei un appassionato di tecnologia puoi rivolgerti invece ai mercati cinese e statunitense.

Un “trucchetto” per diversificare nonostante si abbia poca liquidità a disposizione è quello di entrare in partecipazione di un ETF. Moltissimi hanno quote di ingresso al di sotto dei 50€. In questo modo puoi ricavare guadagni su più azioni contemporaneamente, riducendo i rischi.

Investire 100€ con il trading online

Il modo più proficuo per investire piccole somme, diciamo 100€, è quello di dedicarsi al trading online. Anzitutto anche se si è inesperti è possibile fare pratica gratuitamente aprendo un conto demo; inoltre i 100€ appena menzionati si riferiscono al deposito minimo accettato dai broker. Ciò significa che puoi diluire questa cifra anche in due mesi, andando così ad investire 50€ al mese.

Il vantaggio è in primis nella possibilità di accedere a moltissimi asset, nota positiva per chi è interessato ai mercati esteri o valute esotiche, ad esempio. In secundis, le spese di commissione sono generalmente ridotte rispetto a quelle dovute agli istituti bancari.

Se sei un investitore propenso al rischio, puoi beneficiare della leva finanziaria. Semplificando, puoi operare come se avessi a disposizione il tuo capitale moltiplicato di x volte (dipende dal broker puoi avere leva a 3, 4 e così via). In questo modo guadagni esposizione, ma attenzione al rovescio della medaglia.