Edizione di martedì 31 Marzo 2020 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come rifare l’impianto elettrico

impianto elettrico

Ci accorgiamo sicuramente di dover rifare l’impianto elettrico di una casa quando, avendo acquistato una casa costruita qualche tempo fa, le parti che costituiscono l’impianto stesso non risultano corrispondenti alle norme in vigore attualmente. Infatti, a differenza delle case nuove che hanno degli impianti a norma, spesso una casa vecchia necessita di un adeguamento. Può capitare anche che alcuni fattori come il tempo e la cattiva manutenzione influiscano nel determinare alcuni danni, per rimediare ai quali è necessario intervenire con appositi lavori di rifacimento. Ma quanto costa rifare un impianto elettrico di un’abitazione? Cerchiamo di scoprire qualcosa in più sull’argomento.

Quanto costa rifare un impianto elettrico

Per avere un’idea di quanto costi rifare un impianto elettrico, dovresti necessariamente fare un confronto tra i preventivi che rilasciano le ditte specializzate, come quelli che puoi trovare su Preventivone.it. In questo modo potrai avere un’idea più precisa e confrontare le spese da sostenere con il budget che hai a disposizione per questi lavori.

In effetti i prezzi possono essere piuttosto variabili, perché ci sono vari elementi che influiscono sulle spese. Innanzitutto bisogna considerare le dimensioni dell’abitazione, il tipo di impianto che vuoi realizzare e poi ricordati che i preventivi si stimano solitamente in base ai punti luce che vuoi inserire all’interno della casa.

I punti luce possono essere le prese, le lampade, tutti quei punti dai quali viene erogata l’energia elettrica.

Come rifare l’impianto elettrico

Solitamente una ditta specializzata a cui si affida l’incarico di rifare l’impianto elettrico di una casa propone diversi tipi di soluzioni per il rifacimento dello stesso impianto.

In genere, per esempio, dovresti scegliere fra un impianto elettrico esterno o uno incassato. Se scegli un impianto elettrico esterno, di certo avrai la possibilità di risparmiare. Inoltre questa soluzione comporta la possibilità di non rompere muri e pavimenti. Tieni conto tuttavia dell’effetto estetico che non è perfetto, perché i cavi elettrici verranno fatti scorrere all’interno di alcune canaline che vengono posizionate sulle pareti.

Nel caso dell’impianto elettrico incassato, di certo potresti spendere di più, perché è necessario scavare i muri o il pavimento, per collocare i cavi all’interno di tubi incassati nei muri o nel pavimento. Di certo però avrai un risultato estetico più soddisfacente.

Cosa significa un impianto elettrico a norma

Abbiamo parlato fin dall’inizio della necessità per un impianto elettrico di essere a norma. Ma cosa significa in maniera più dettagliata avere in una casa un impianto elettrico a norma? Un impianto di questo tipo deve riuscire a garantire delle efficaci prestazioni energetiche e deve essere strutturato in modo da proteggere persone e cose.

Per fare un impianto elettrico a norma, ti devi rivolgere ad un professionista che sia iscritto alla Camera di Commercio e che abbia delle competenze certificate.

Alla fine del lavoro di rifacimento ti viene rilasciata una dichiarazione di conformità. In questo modo puoi attestare che l’impianto elettrico è stato realizzato in base alle norme attualmente in vigore e attraverso l’utilizzo di materiali idonei.

Ma come è composto un impianto elettrico che possa essere considerato a norma? Ci sono alcuni elementi indispensabili da questo punto di vista, come per esempio l’essere dotati di dispositivi salvavita.

Oltre a questi, tutti i componenti dell’impianto devono essere messi in sicurezza, quindi i cavi devono essere sistemati dentro i muri o in apposite canaline e le prese e gli interruttori devono essere fissati alle pareti e ricoperti da placche adeguate.

In un impianto elettrico a norma nessun elemento può essere lasciato al caso, ma tutti devono corrispondere a delle specifiche regole, per garantire la sicurezza all’interno dell’ambiente abitativo. Avere un impianto elettrico a norma è davvero essenziale anche per ottenere un maggior risparmio di fronte ad una maggiore resa.