Edizione di domenica 25 Ottobre 2020 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come scegliere l’aspirapolvere

aspirapolvere

Gestire al meglio la casa significa, per forza di cose, prendere in considerazione anche la scelta dell’aspirapolvere. Quando ci si trova davanti alla necessità di acquistare l’apparecchio, è naturale trovarsi in crisi. Per questo motivo, è il caso di conoscere le migliori dritte da seguire per non sbagliare. Nelle prossime righe, ne abbiamo riassunti alcuni.

Aspirapolvere: quali sono i modelli più innovativi?

Quando si parla di come scegliere l’aspirapolvere migliore e si ha intenzione di orientarsi verso i prodotti più innovativi, è il caso di citare l’aspirapolvere ciclonico. Di cosa si tratta di preciso? Di un aspirapolvere che si differenzia da quelli di vecchia generazioni per due fattori. Il primo riguarda l’assenza di sacchetto interno. Il secondo, invece, è la tecnologia di funzionamento. Per capire qualcosa di più in merito, prendiamo come punto di partenza l’aggettivo che definisce l’aspirapolvere.

Il termine ‘ciclonico’ si riferisce al movimento che caratterizza i noti – e non certo privi di pericoli – fenomeni atmosferici. Tutto questo è riprodotto all’interno del singolo aspirapolvere, con un’elica che, nel momento in cui entra in funzione, innesca un meccanismo che permette di apprezzare la separazione dell’aria dalle particelle di polvere.

Cosa succede grazie a questo processo, che vede in primo piano l’influenza della forza centrifuga? Che lo sporco si accumula nella cassetta e che all’esterno viene erogata aria pulita. Ideale per chi ha bisogno di ottimizzare il tempo e di non impegnarsi nel cambio dei sacchetti. Dopo questa doverosa premessa, vediamo assieme i criteri principali da considerare in fase di scelta.

Hai degli animali in casa? Orientati verso l’aspirapolvere con turbospazzola

Un criterio che è fondamentale prendere in considerazione quando si parla di come scegliere l’aspirapolvere perfetto riguarda la presenza o meno di animali in casa. Nelle situazioni in cui si condivide la vita con un amico a 4 zampe, cane o gatto che sia, per igienizzare al meglio la casa è opportuno orientarsi verso un aspirapolvere dotato di turbospazzola. Grazie a questo accessorio, è possibile aspirare al meglio, dai pavimenti ma soprattutto da superfici come i divani, i peli di Fido o del proprio amico felino.

Un’altra dritta da tenere presente quando si hanno animali in casa e si punta a scegliere l’aspirapolvere perfetto riguarda il serbatoio ampio. In questo modo, si minimizza il rischio di avere a che fare con un aspirapolvere che si è riempito prima del tempo per via dell’accumulo di peli (ovviamente si tratta di un consiglio particolarmente utile per chi ha un cane a pelo lungo).

L’aspirapolvere perfetto per chi convive con persone allergiche

Sono diversi i criteri da mettere nero su bianco quando ci si trova a scegliere un aspirapolvere. In questo novero è bene tenere presente la convivenza con persone allergiche. Chi si trova in queste circostanze, dovrebbe orientarsi verso aspirapolveri con una caratteristica particolare del serbatoio. Quale di preciso? Lo scarico dall’alto verso il basso.

Conclusioni

Come sopra citato, si potrebbe andare avanti tanto a parlare dei consigli per scegliere l’aspirapolvere perfetto. Tra questi, citiamo le dimensioni della casa. Chi deve pulire un’area particolarmente ampia o ha un’abitazione a più piani, dovrebbe, se possibile, orientarsi verso un aspirapolvere compatto, leggero e contraddistinto dalla presenza di una maniglia solida e facilmente gestibile.

Nei casi in cui si ha la necessità di pulire le scale, è utile controllare la presenza tra gli accessori di una bocchetta ad hoc. In generale, fatta salva la necessità di scegliere un aspirapolvere potente, è il caso di fare molta attenzione agli accessori, informandosi per esempio sulla presenza di una bocchetta a lancia, ideale per pulire gli interstizi tra i mobili.