Edizione di sabato 27 Novembre 2021 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Le diverse tipologie di pneumatici

pneumatici

Tra le varie componenti fondamentali di una vettura, troviamo indubbiamente gli pneumatici, che permettono di garantire un alto livello di sicurezza durante i viaggi in auto. Proprio per tale motivo, è fondamentale che le gomme si adeguino alla perfezione a sopportare ogni tipo di condizione atmosferica, ma non solo, dal momento che ci sono altri aspetti a cui prestare attenzione, ovvero la pressione dell’aria, così come la profondità del battistrada.

Non a caso, tutti noi abbiamo avuto a che fare con il cambio degli pneumatici estivi e quelli invernali. Nel corso degli ultimi anni, anche sul web, grazie a portali di qualità come autoparti.it, c’è la possibilità di trovare tanti pezzi di ricambio e anche le varie tipologie di pneumatici a dei prezzi particolarmente interessanti e vantaggiosi.

I pneumatici larghi

Si tratta di una tipologia di gomme che ha conosciuto una notevole diffusione, in modo particolare tra tutti coloro che amano mettersi alla guida di auto sportive. Le gomme larghe offrono anche un elevato numero di vantaggi da sfruttare: maggiore è la larghezza degli pneumatici, infatti, e più alta è la zona di contatto con il terreno. Questo aspetto non fa altro che garantire un ottimo risultato in termini di trasferimento di energia e l’aderenza anche a strade molto asciutte.

Pneumatici ribassati

Molto interessante fare riferimento anche a un’altra tipologia di pneumatici per auto, ovvero quelli ribassati.  È difficile trovare in commercio delle gomme per auto con un’indicazione del profilo inferiore alla soglia del 25%. Ebbene, nel momento in cui si deve optare per degli pneumatici del genere, è chiaro che è necessario anche trovare un compromesso in riferimento alla comodità. In questi casi, gli pneumatici ribassati comportano il fatto di avvertire in maniera decisamente più distinta il superamento, ad esempio, di un dosso stradale, così come tenderà a incrementare anche il rumore di rotolamento.

Le gomme XL

Gli pneumatici XL sono notevolmente differenti rispetto alle gomme molto larghe. Infatti, gli pneumatici XL vengono chiamati anche rinforzati, per via del fatto che presentano una capacità di carico decisamente maggiore. La definizione della capacità è strettamente legata all’indice di carico. Infatti, una gomma che presenta un indice di carico pari a 90, è in grado di supportare fino addirittura a 600 chilogrammi. Le gomme XL si caratterizzano per avere un indice di carico pari a 93 o addirittura a 95 in confronto a una gomma che non ha queste caratteristiche. Il riconoscimento di questo tipo di gomme avviene rilevando la sigla XL a termine dell’etichettatura che si trova sulla gomma, che segue uno standard ben preciso.

Pneumatici ricostruiti e usati

Un altro particolare tipo di pneumatici riguarda direttamente l’opportunità di comprare delle gomme nuove oppure scegliere altre soluzioni. È chiaro che chi ha intenzione di optare per dei modelli nuovi di zecca, dovrà anche mettere in conto un costo decisamente superiore, che spesso diversi guidatori non hanno le possibilità economiche per affrontare.

Anche se gli pneumatici asiatici per vetture compatte e di ridotte dimensioni spesso e volentieri non hanno certamente dei costi esorbitanti, ecco che ci sono diverse persone che in ogni caso preferiscono pescare a piene mani dal mercato dell’usato, in maniera tale da ottenere un risparmio di soldi ancora più marcato. Se può sembrare molto vantaggioso, è bene altrettanto mettere in evidenza come il rischio di una simile scelta è che possa rivelarsi controproducente, visto che bisogna prestare la massima attenzione di completare l’acquisto.

Detto questo, in commercio si è affermata anche un’altra categoria, ovvero quella degli pneumatici ricostruiti o rigenerati. Si tratta di una vera e propria alternativa in confronto alle gomme usate. Di cosa si tratta? Non sono altro che vecchi pneumatici che non avevano subito alcun danno e che sono stati modificati con l’inserimento di un nuovo battistrada.