Edizione di domenica 7 Agosto 2022 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Orium: Opinioni e preconcetti

pneumatici

Il mondo dell’automobilismo ha visto di recente nuovi brand stabilizzarsi e sottoscrivere nuove partnership per una svolta nel miglioramento delle componenti auto.
Uno dei pezzi fondamentali di un’auto moderna è sicuramente il set di pneumatici che essa monta: da questo dipende la sua stabilità nonché affidabilità.
Uno dei maggiori produttori mondiali, Michelin, multinazionale battente bandiera francese, ha da pochi anni varato una nuova marca che porta il suo nome e che sta innovando il settore dello sviluppo degli pneumatici: stiamo parlando di Orium.
Che cos’è, quali sono le innovazioni che porta e quali sono alcune opinioni o preconcetti che la stanno caratterizzando?
Analizziamo la risposta a ciascun quesito posto.

Orium: cos’è?

Orium non è altro che il brand di fascia bassa del mega-produttore francese Michelin, finalizzato all’ideazione e all’introduzione di nuovi standard qualitativi da integrare negli stabilimenti di Michelin di Pirot in Serbia.
Le aziende targate Gruppo Sirio hanno stretto recentemente un accordo con il Gruppo Tigar, volto all’importazione esclusiva in Italia del nuovissimo marchio Orium.
La nascita di tale marchio è piuttosto recente: esso infatti sorge nel 2013 e in Italia, così come in Europa, è ancora poco conosciuto.

Quali sono le intenzioni di questo nuovo colosso targato Michelin?

Orium: le innovazioni e gli obiettivi

L’intenzione principale di Orium è quella di firmare una gamma completa di pneumatici vettura e trasporto leggero, producendoli, e quindi traducendo quest’intenzione in realtà, esclusivamente negli stabilimenti serbi di Michelin.
A far da padrone c’è il serio obiettivo di rendere questo nuovo brand un’eccellenza nell’impiego di tecnologie efficaci e all’avanguardia, garantendo buone prestazioni ma il tutto ad un costo contenuto; tale obiettivo si accosta a quello che prevede l’espansione del target sulla clientela, così da raggiungere tutti coloro che dispongono di un budget limitato ma che comunque vogliono affidarsi a prodotti dagli elevati standard qualitativi e garantiti da uno dei migliori marchi mondiali di pneumatici in circolazione.

Quando sono arrivate sul mercato le prime gomme targate Orium?
Gli pneumatici Orium sono già presenti sul mercato da circa 6 anni, il lancio si realizzò a fine di gennaio 2016, con convention mirata alla presentazione ufficiale ai venditori fissata per il 5 febbraio dello stesso anno.
Orium si differenza da altri marchi appartenenti al Gruppo Sirio, come ad esempio il brand di Taiwan Kenda, grazie alla precisa scelta di non effettuare alcuna campagna pubblicitaria o di marketing; tra gli obiettivi di Orium rientra quello di rimanere essenziale, diffondendo solamente il listino corredato dai prezzi, dalla storia del marchio, dalla gamma e dalla qualità dei prodotti.
Per Orium, la coerenza è importante: una delle strategie adottate è rappresentata dalla marginalità a sè stessi, ovvero il fare riferimento alla casa di produzione madre anziché cercare una propria indipendenza sul mercato, data la sempre più complicata assicurazione del giusto guadagno.

Orium: i motivi dell’acquisizione del marchio

Il direttore del Gruppo Sirio, Sergio Maggioni, in un’intervista di presentazione dichiarò che per completare la crescita dell’intero gruppo era necessario ampliare l’offerta introducendo un marchio di terza fascia, ma che sapesse assicurare una tecnologia assolutamente innovativa e sicura.
Inoltre, la gamma Orium presentata copre circa l’80% del mercato e prevede un ulteriore ingrandimento durante i prossimi anni.
Un altro motivo che ha portato all’acquisizione di Orium da parte del Gruppo Sirio è la sua giovane età e la sua poca fama sul mercato e sul web; infatti, queste condizioni consentono di avviare la distribuzione in maniera ottimale e accurata, con prezzi non ancora influenzati da alcun elemento di disturbo.
D’altronde, gli scorsi 15 anni fatti da strategie ben chiare e ponderate hanno portato allo sviluppo e al successo del business; pertanto, la scelta di adottare le medesime linee guida potrebbe risultare ugualmente vincente nel continuare ad affermarsi come importatori esclusivi italiani del marchio Orium.
Questa nuova acquisizione del Gruppo Sirio ha portato alcune sue aziende a lievitare i fatturati e a chiudere gli ultimi anni con bilanci in positivo, il che ha espanso i guadagni dell’intera multinazionale.

Quali sono le categorie di pneumatici Orium ad oggi sul mercato?

Orium: le categorie di pneumatici

Il nuovo brand Orium ha presentato l’introduzione di speciali categorie di pneumatici a seconda del loro uso e del loro obiettivo. Ad oggi, le categorie si suddividono in Performance, Touring, Winter, SUV/4×4 e Trasporto.
La categoria Performance è a sua volta suddivisa in High Performance e Ultra High Performance, entrambe finalizzate ad una guida un pò più sportiva e ad alte velocità, dal momento che questa tipologia di pneumatici offre un buon compromesso tra prestazioni e durata.
La categoria Touring include pneumatici progettati per una guida fluida a bassi consumi di carburante, cercando di offrire il miglior compromesso possibile in tutte le stagioni in termini di tenuta su bagnato o su neve e mantenendo un buon livello di battistrada.
Lo scopo principale della categoria Winter, come suggerisce il nome stesso, è garantire affidabilità durante la guida invernale mediante ottimo grip anche su ghiaccio e neve spessa, il quale offre una guida morbida e tranquilla.
Le strade sterrate sono dominate dalla categoria SUV/4×4, la quale offre un ottimo compromesso per coloro che viaggiano prevalentemente su strada o autostrada ma anche per coloro che percorrono strade sterrate.
Infine, la categoria Trasporto è maggiormente indicata per veicoli da trasporto in quanto sacrifica qualcosa in termini di prestazioni, ma garantisce comunque un ridotto consumo di carburante, comfort di guida e un’ottimale durata del battistrada.Quali sono state alcune opinioni riguardanti i nuovi pneumatici Orium acquistati dai clienti?

Orium: le opinioni

Stando a quanto riportano diversi siti online di vendita degli pneumatici Orium , la maggioranza dei clienti si è ritenuta abbastanza soddisfatta della scelta operata.
Alcune opinioni positive riguardano la buona qualità-prezzo degli articoli, confermando di fatto la principale intenzione del brand.
Inoltre, molti hanno lodato l’ottimo comportamento degli pneumatici su neve, bagnato e l’innalzamento della velocità di aquaplaning, definendo gli pneumatici Orium come ottime gomme da inverno.
Anche la percorrenza su strade urbane ha evidenziato la qualità tangibile degli pneumatici, i quali risultano ottimi anche su strada asciutta; dopo alcuni anni di utilizzo, molti clienti hanno notato come il battistrada risulta essere sostanzioso in termini di millimetraggio.
Per di più, alcuni hanno elogiato l’ottima risposta dello sterzo grazie agli pneumatici che offrono alte prestazioni mantenendo il grip anche su bagnato: tale capacità è stata notata grazie alla possibilità di effettuare rapidi cambi di direzione alle vetture più sportive a velocità sostenute senza rinunciare all’elevata efficienza.