Come controllare la glicemia

Gen 8, 2013
Come controllare la glicemia

Come controllare la glicemia molto impostante per la salute della peraona, vediamo anche dei consigli utili per una corretta alimentazione

glicemia

La glicemia, per definizione, è la quantità di glucosio presente nel sangue, espressa in mg/dl. La presenza di glucosio nel sangue è fondamentale per la vita, esso costituisce, infatti, un nutriente essenziale per tutte le cellule del nostro organismo. Un elevato livello di glucosio nel sangue (iperglicemia), può portare, però, al diabete, una grave malattia che se non tenuta sotto controllo provoca seri danni a livello circolatorio con rischio di infarto, ictus e altri gravi fenomeni.

Per evitare ciò è importante seguire una corretta alimentazione, ricca di fibre e quindi di ortaggi, frutta, verdura, cereali semplici ed evitare il più possibile il consumo di cibi grassi di origine animale. Altra importante raccomandazione è di fare una regolare attività fisica. Per tenere sotto controllo il livello di glicemia presente nel sangue, è necessario eseguire le analisi del sangue. In particolare, il controllo della glicemia si basa sul dosaggio dell’emoglobina glicosilata, che riflette la glicemia media degli ultimi 2-3 mesi e sull’automonitoraggio.

È possibile effettuare l’automonitoraggio domiciliare tramite l’apposito riflettometro registrando i valori a digiuno e dopo aver mangiato ( due ore dopo l’inizio del pasto). I valori ottimali, per prevenire le complicanze croniche del diabete sono: emoglobina glicosilata uguale o inferiore a 53 mmol/mol, glicemia a digiuno, cioè al risveglio e prima dei pasti tra 70 e 130 mg/dl mentre la glicemia dopo i pranzi deve essere inferiore a 180 mg/dl.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Come controllare la glicemia"?