Edizione di sabato 21 luglio 2018 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Napoli: scontri tra manifestanti e polizia durante il vertice italo-tedesco

Si è svolto con qualche problema il vertice italo-tedesco tenutosi alla mostra d’Oltremare di Napoli, dove un corteo di manifestanti si è scontrato con gli agenti della polizia. Il nostro ministro del lavoro, Elsa Fornero, ha incontrato in quest’occasione il ministro tedesco, Ursula Von Der Lyen, per dare il via ad un progetto di collaborazione tra Italia e Germania dal titolo “Lavorare insieme per l’occupazione dei giovani. Apprendistato e sistemi di formazione duale”.

Al vertice però non era presente il sindaco del capoluogo campano, De Magistris, che ha giustificato la sua assenza dicendo di non voler partecipare poiché l’attuale governo tecnico non ha fatto nulla per la città di Napoli in materia di occupazione. Durante l’incontro, poi, un corteo composto da circa 3mila persone ha cercato di forzare il blocco degli agenti posto all’ingresso della sede scelta per l’incontro. I dimostranti, tra cui numerosi studenti e disoccupati, sono arrivati in mattinata nei pressi di piazza Tecchio, nel quartiere Fuorigrotta, proprio davanti la sede del vertice e hanno cercato di farsi spazio tra gli agenti per entrare e interrompere l’incontro. Le forze dell’ordine sono state costrette ad intervenire ed allontanare i manifestanti che per pronta risposta hanno lanciato pietre, bombe-carta bottiglie e petardi.

Nel corso di questa colluttazione sono stati rovesciati cassonetti per la nettezza urbana, sono state distrutte alcune auto parcheggiate nei dintorni e altrettante vetrine commerciali. Alla fine, tutto ciò si è concluso con l’allontanamento dei manifestanti. Ad ora, i poliziotti stanno ancora presidiando la zona per evitare ulteriori scontri.