Edizione di mercoledì 14 Aprile 2021 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Come passare da Vodafone a Iliad

sim card

Lo smartphone è un compagno fondamentale delle nostre giornate e, come sappiamo bene, può rivelarsi, per quanto riguarda il canone, una voce di spesa su cui si può risparmiare.

Non è un caso che siano tantissime le persone che, ogni giorno, si informano sulle offerte migliori sul mercato e, per esempio, cercano specifiche su come fare la portabilità da Vodafone a Iliad.

Se sei qui, significa che anche tu vuoi sapere qualcosa di più in merito. Puoi per esempio scoprire come si passa a Iliad da Vodafone con tariffe.it. In alternativa, puoi proseguire nella lettura di questo articolo, dove abbiamo riassunto tutti gli step per fare la portabilità senza cambiare numero.

Passaggio da Vodafone a Iliad: come farlo?

Fino a pochi anni fa, l’unica alternativa per passare da un operatore all’altro prevedeva il fatto di recarsi presso lo store del colosso della telefonia di cui si aveva intenzione di diventare clienti.

Oggi come oggi, si può per fortuna snellire la procedura, effettuando il passaggio online (il che è ottimo anche per quanto riguarda le raccomandazioni anti contagio da SARS-CoV-2).

Quali sono i passaggi da seguire nel momento in cui si ha intenzione di passare da Vodafone a Iliad? Il primo step da considerare prevede l’ingresso sul sito del secondo dei due operatori, che ha rivoluzionato, da diversi anni a questa parte, il mercato dei colossi della telefonia nel nostro Paese.

Nel frattempo, è bene assicurarsi di avere a portata di mano tutti i documenti necessari alla finalizzazione della portabilità. Di cosa stiamo parlando di preciso? Della carta d’identità in corso di validità, della tessera sanitaria caratterizzata dalla  presenza del codice fiscale e della SIM Vodafone. Quest’ultima è necessaria in quanto il passaggio richiede il possesso del codice seriale identificativo.

A questo punto, si può iniziare a concretizzare gli step veri e propri. Dalla home del sito, bisogna cliccare sul pulsante caratterizzato dalla presenza della parola “Registrati” (ovviamente è preventivamente necessario scegliere l’offerta che si ha intenzione di attivare).

Nella pagina che ci si trova avanti, bisogna lasciare flaggato il “Sì” in corrispondenza della domanda sull’intenzione di mantenere il proprio numero. Nei record sottostanti bisogna inserire il numero di telefono Vodafone e specificare se si ha un abbonamento o una ricaricabile. In questa fase, si procede anche all’inserimento del numero seriale della SIM.

Cosa succede dopo? Si inseriscono i dati personali e si specifica il metodo di pagamento che si ha intenzione di utilizzare per rinnovare il canone dell’offerta. Ecco le alternative disponibili:

  • Addebito su carta di credito
  • Addebito sul conto corrente
  • Pagamento tramite il credito residuo presente sulla SIM

Il passo successivo prevede la scelta tra identificazione video e identificazione attraverso il corriere per quanto riguarda la ricezione della nuova SIM targata Iliad.

Dopo aver archiviato questi step, arriva il momento di dedicarsi all’attivazione della SIM (che ovviamente deve essere stata ricevuta a domicilio). Cosa bisogna fare di preciso? Inserirla nel device – smartphone o tablet – e tenere d’occhio il sito ufficiale.

Qui, dopo la ricezione di un apposito messaggio di benvenuto, diventa verde la sezione denominata “Attivazione”. Rammentiamo che, fino a quando non si riceve il messaggio “La tua SIM è attiva!”, continua a funzionare quella di Vodafone.

Come specificato nelle righe precedenti, un’alternativa per passare da Vodafone a Iliad prevede il fatto di recarsi presso gli store dell’operatore telefonico. In questo caso bisogna consegnare i documenti al commesso, firmare gli appositi moduli, farsi consegnare la SIM di Iliad e attendere che si disattivi quella di Vodafone per iniziare a usarla.