Edizione di sabato 26 Novembre 2022 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Cosa fare in caso di incidente

incidente auto

Quando si mette un veicolo su strada, bisogna essere consapevoli, una volta messi alla conduzione di esso, di tutte le prescrizioni ed i rischi che la pratica in oggetto comporta. Guidare con cognizione di causa, infatti, vuol dire garantire la sicurezza propria, degli eventuali passeggeri e degli altri automobilisti. Per questo preciso motivo, prima di salire in auto, è fondamentale avere presente ogni procedura relativa ai possibili scenari che possono presentarsi e, tra questi, purtroppo, occorre citare anche i sinistri che, comunque sia, possono essere di varia entità.

La dinamica in oggetto, del resto, può risultare particolarmente tediosa, talvolta anche pericolosa per l’incolumità, eppure particolarmente plausibile. Ogni automobilista, del resto, avrà almeno una volta nella vita, vissuto quest’esperienza, in circostanze più o meno gravi. La strada, bisogna saperlo, cela non poche insidie e, a dirla tutta, sono molti i fattori scatenanti di una situazione di questo tipo che, al di là di tutto, richiede un comportamento ben preciso ed un iter cruciale per evitare spiacevoli concatenazioni di aggravanti.

A prescindere, quindi, dall’attenzione che si può avere quando si conduce il mezzo, occorre sempre mettere in conto che un incidente sia qualcosa di possibile. La cosa importante, però, è sapere come comportarsi quando si rimane coinvolti in un sinistro. In questa guida, andremo a scoprire proprio questo, fornendo tutte le delucidazioni del caso ed i consigli pratici che interessano circostanze di questo tipo, al fine di darvi alcune nozioni preparatorie.

Restare calmi e accertarsi delle proprie condizioni e di quelle degli altri coinvolti

La prima cosa da fare quando si rimane coinvolti in un incidente è restare calmi e non lasciarsi trasportare dagli accaduti. Mantenere i salvi è tanto difficile quanto fondamentale, a prescindere dall’entità del danno. Restate, quindi, assennati e non trascendete, poiché potrete complicare facilmente le cose, rendendo ancor più scomoda una situazione già sconfortante. Assumendo un atteggiamento razionale nei confronti dell’avvenimento vi permetterà di attuare ogni procedura con maggior consapevolezza, importantissima, soprattutto, per accertarsi, specie nelle situazioni più pericolose, di essere in buone condizioni fisiche e che i vostri passeggeri siano incolumi. Una volta accertativi delle vostre condizioni, dovrete tener presenti quelle degli altri automobilisti e, quando necessario, chiamare il 118.

Chiamare il carroattrezzi

Subito dopo essersi assicurati che dell’incolumità di passeggeri e altri automobilisti, sarà molto importante, in caso di veicoli non marcianti ad occupare la strada, allertare gli enti preposti. Al di là delle autorità competenti, infatti, bisognerà rivolgersi ad un servizio di assistenza dedicata. Ce ne sono diversi che agiscono sul suolo nazionale. Fortunatamente, quindi, si potrà trovare una ditta di soccorso stradale Roma con molta facilità, così come in ogni altra città d’Italia. Il carroattrezzi si occupa della rimozione della vettura dalla carreggiata, ma anche del suo deposito, in officina, presso il più vicino deposito o il proprio domicilio, in funzione degli accordi presi in precedenza con il vettore.

Liberare la strada dai detriti

Nell’attesa che i soccorsi arrivino, nelle circostanze meno pericolosi e qualora se ne abbia la possibilità, è fondamentale segnalare agli altri automobilisti l’accaduto, piazzando l’apposito triangolo di emergenza a 50 metri dall’incidente. Oltre a questo, è fondamentale rimuovere ogni detrito presente in strada, in modo da non causare concatenazioni o tardare l’intervento dei soccorsi a causa del traffico che potrebbe generarsi. Insomma, al di là di ogni questione burocratica, specie nelle strade ad elevato scorrimento, la cosa principale da fare in caso di incidente è garantire a sé stessi, ai propri passeggeri e a chiunque altro, sicurezza durante la circolazione o nelle fasi successive al sinistro stesso e, in casi più gravi, allertare le autorità.