Edizione di mercoledì 17 Luglio 2019 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Investimenti dal tech: dal Giappone la storia di successo di Vision Fund

In un momento storico in cui le borse sono traballanti, tanto che mai come oggi sarebbe il caso di fare un pensierino agli investimenti sui titoli deboli, c’è chi naviga in acque serene. È il caso ad esempio di Masayoshi Son, CEO del gruppo tech giapponese SoftBank. L’AD ha infatti recentemente dichiarato che la sussidiaria finanziaria della banca, la Vision Fund, ha già concluso investimenti per circa 70 miliardi di dollari.

“Probabilmente abbiamo investito circa 70 miliardi di dollari”, ha dichiarato Son, soprannominato Masa. “Tuttavia – ha continuato l’AD – ci sono banche desiderose di supportarci economicamente perché negli ultimi anni siamo cresciuti”.

Investimenti dal tech: Vision Fund scommette su Uber

Vision Fund è stata fondata il 25 novembre 2016. Da allora ha investito miliardi di dollari in compagnie come Uber, DoorDash, WeWork e Slack. Se Uber non ha bisogno di presentazioni, va detto che DoorDash è un’azienda di food delivery operante in America; WeWork si occupa della condivisione di spazi lavorativi, mentre Slack è un tool di messaggistica istantanea. “Molte di queste sono entrate o stanno per entrare in borsa” – ha fatto presente Son – “perciò le banche ci supportano volentieri”. Fra queste va sicuramente inclusa Uber, che ha formulato la sua IPO l’8 dicembre 2018.

Chi vuole entrare in società con Vision Fund investendo più di 3 miliardi di dollari dovrà attendere il nulla osta della compagnia. Nessuno è esentato, neanche i ricchi petrolieri dell’Arabia Saudita e di Abu Dhabi che infatti prima di essere accolti hanno dovuto attendere le verifiche incrociate effettuate dalla compagnia..

“Fio ad ora, il ritorno economico sui nostri investimenti è stato molto, molto buono“. Ha affermato Son. Qualcuno potrebbe dire “okay, Masa, però hai speso anche un sacco di soldi”. “E questo è vero, ma è un dato irrilevante se paragonato a quanto la compagnia è cresciuta negli ultimi periodi“.

Per l’esattezza, di ben il 44 percento dall’anno 2000. Il che non esclude che nei prossimi anni SoftBank possa lanciare un nuovo fondo di investimenti per tentare di duplicare il successo già ottenuto con Vision Fund.