Edizione di mercoledì 25 Novembre 2020 | Home - Redazione - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy

Lockdown: come gli italiani hanno sopperito all’impossibilità di effettuare incontri amorosi

lockdown

La fase storica che stiamo vivendo è indubbiamente la peggiore dai tempi della seconda guerra mondiale. Il nemico, però, oggi è invisibile. Ed ha un nome divenuto tristemente noto ed in grado di incutere timore: covid 19. Che il mondo, dopo oltre cent’anni, potesse rivivere le paure e le ansie di una pandemia, era difficilmente preventivabile.

Ed è per questo motivo che tutti i cittadini del mondo, anche quelli che purtroppo vissero il conflitto bellico, si sono ritrovati psicologicamente impreparati a convivere col virus. Un incubo che sembrava quasi definitivamente sconfitto quest’estate, con contagi quasi vicini alla soglia dello “0” anche nelle regioni maggiormente colpite dall’ondata pandemica dello scorso inverno.

L’impossibilità di effettuare incontri ha fatto crollare gli utenti dei siti di dating

Ma che è tornato a palesarsi nelle ultime settimane, che hanno sancito, definitivamente, come il nostro paese stia vivendo una seconda ondata di grossa portata. Da qui la necessità di stabilire nuovamente delle norme stringenti, come – ad esempio – il coprifuoco serale in alcune regioni, per cercare di arginare il più possibile la potenza deflagrante del maledetto virus.

Tra queste, la prima regola aurea da seguire, come ripetuto a più riprese dall’Istituto Nazionae di Sanità, è quella del distanziamento sociale. Una norma certamente non semplice da seguire in un paese come il nostro, che fa della convivialità e dei gesti d’affetto, come un abbraccio o una stretta di mano, un tratto caratteristico dei propri cittadini.

Una misura, il distanziamento sociale, che risulta ancor più complesso da attuare per quelle persone fidanzate non conviventi, colpite duramente durante il primo lockdown. L’impossibilità di poter frequentare la propria partner, infatti, ha provocato una inevitabile mancata attività sessuale, che risulta propedeutica ad una vita maggiormente soddisfacente e rilassante.

Oltre al mancato rapporto diretto con la propria partner, il lockdown ha precluso qualsiasi opportunità di rapportarsi con altri soggetti, al fine di contenere il dilagare della pandemia. Una situazione che ha portato uomini e donne ad escludere, ad esempio, la conoscenza di altri potenziali partner mediante le classiche chat di incontri, nel passato spesso foriere di stuzzicanti incontri.

Grazie alle webcam, le professioniste dell’eros hanno allietato le giornate dei maschi italiani

Non è casuale, in tal senso, che questi siti abbiano fatto registrare un notevole decremento del numero degli utenti durante il lockdown. Un trend, ad onor del vero, che era in corso ormai da svariati anni, complice anche una certa soglia di assuefazione da parte degli utenti, che dopo alcuni anni trovano ripetitive e noiose queste tipologie di chat.

Di pari passo, invece, si registra il costante successo dei siti che offrono incontri con le professioniste ed i professionisti del mondo dell’eros, che sono in grado di soddisfare adeguatamente le esigenze di uomini e donne. Un trend che è cresciuto col passare del tempo grazie, in primis, alla serietà e professionalità degli utenti del settore, in prima linea nel combattere la pedopornografia e lo sfruttamento delle donne.

Le iscritte a questi portali, infatti, compiono la scelta di esercitare la professione di escort in assoluta libertà, a differenza, ad esempio, di quanto avviene per quelle ragazze costrette a lavorare ai bordi delle strade delle nostre città. Inoltre, gli amministratori dei siti che offrono questa tipologia di servizi, si premurano di verificare la veridicità dei profili ed eventualmente “bannare” quelli falsi o non totalmente veritieri.

La maturità di una parte del settore degli incontri a pagamento si è notata durante il lockdown. Per ottemperare a quanto previsto dal DPCM, alcuni siti, come Sexyguidaitalia.com, accettavano annunci con prestazioni eseguibili solo tramite webcam, evitando l’incontro dal vivo tra professionista e cliente.

Una modalità, numeri alla mano, risultata molto gradita dagli utenti, che hanno compensato l’impossibilità di poter effettuare incontri amorosi con gli spettacoli personalizzati di autentiche bellezze mozzafiato, pronte a soddisfare compiutamente tutti i lori desideri. Anche quelli più nascosti ed inconfessabili.