Allergia ai Nichel: gli Euro sotto accusa

Mag 27, 2012
Allergia ai Nichel: gli Euro sotto accusa

Gli euro sarebbero sotto accusa a causa di una reazione scatenata tra due metalli che produrrebbe nichel.

L’allergia al nichel è sicuramente una delle più fastidiose in assoluto. Questo metallo è infatti presente praticamente ovunque, dalla bigiotteria ai cosmetici, fino anche a tanti alimenti. L’unico modo per poter stare bene è di evitare assolutamente contatto con questo materiale, ma non è una cosa facile, anzi. Ad aggiungersi a tutto quello che si sapeva già, arriva anche la notizia che tutte le persone che sono allergiche al nichel devono stare attente anche agli euro.

Allergia al nichel? Attenzione agli euro. Parliamo ovviamente delle monete, non dei biglietti di carta. Secondo un’analisi che è stata effettuata, infatti, sembra che i metalli che costituiscono le monete da 1 e da 2 euro possano creare una reazione chimica dalla quale viene generato nichel. Ecco che queste due monete diventano praticamente intoccabili da chi è allergico a questo materiale.

Nichel sulle monete, anche in Inghilterra. Solo di recente la zecca inglese, Royal Mint, ha coniato delle monete ricoperte di nichel, creando ovviamente reazioni allergiche in tutte le persone che soffrono di allergia al nichel e scatenando le reazioni di tanti studiosi, i quali, chiedendo alla zecca stessa se si fossero resi conto del guaio che hanno combinato, hanno risposto di non averci pensato.

Euro e nichel, la soluzione? Per ora purtroppo non c’è soluzione al problema euro – nichel. Il problema è che la quantità di nichel presente sulle monete che abbiamo in tasca tutti i giorni è al di sotto delle soglie minime stabilite per legge, che in ogni caso sono troppo elevate per chi ha allergia al nichel.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Allergia ai Nichel: gli Euro sotto accusa"?