Uccisa a Palermo una ragazza di 17 anni, ferita la sorella maggiore

Ott 20, 2012
Uccisa a Palermo una ragazza di 17 anni, ferita la sorella maggiore

Uccisa a Palermo una ragazza di 17 anni, rimasta ferita anche la sorella maggiore della vittima.

Arriva da Palermo la tragica notizia di due sorelle aggredite nell’androne di casa. Giovedì 18 ottobre, le ragazze all’ora di rientro da scuola, sono state aggredite da un conoscente nell’androne della loro casa in via Uditore a Palermo, provocando la morte di una delle sorelle e il ricovero immediato con codice rosso dell’altra.

Carmela Petrucci e la sorella maggiore Lucia, rispettivamente di 17 e 18 anni, frequentavano insieme il liceo classico palermitano e dopo l’uscita da scuola sarebbero state accompagnate da una parente davanti la loro casa e, solo dopo l’allontanamento di quest’ultima le ragazze sarebbero state accoltellate da un ragazzo a seguito di una furiosa lite, provocando la morte della sorella minore. I soccorsi giunti subito sul posto hanno trovato i due corpi uno di fianco all’altro. Per la sorella minore non c’è stato nulla da fare mentre la maggiore è stata immediatamente ricoverata nel reparto di chirurgia dell’ospedale Civico del capoluogo siciliano. I medici sostengono che, nonostante la violenza con la quale sono state inferte le coltellate, queste non hanno leso alcun organo interno; quindi la ragazza sarebbe fuori pericolo anche se dovrà restare sotto osservazione ancora per un po’.

Grazie alle informazioni fornite dalla sopravvissuta, le autorità competenti sono già riuscite a rintracciare e catturare l’omicida. Si tratta del 23enne, Samuele Caruso, ex fidanzato di quest’ultima che al momento della cattura si trovava alla stazione centrale, pronto per fuggire. Una volta arrestato ha confessato di aver agito per gelosia e di aver perso la testa perché non accettava la fine della loro storia.

Vota questo articolo!

Cosa ne pensi di "Uccisa a Palermo una ragazza di 17 anni, ferita la sorella maggiore"?